i numeri del contagio
Presidio ospedaliero Sant'Elia di Caltanissetta

I numeri principali dei vaccini inoculati nel nostro territorio ve li fornisce La Voce del Nisseno. Quasi la metà della popolazione vaccinabile della provincia di Caltanissetta ha completato il ciclo per contrastare il Covid-19. Quasi il 50%, dunque, dei residenti nel Nisseno ha ricevuto la doppia somministrazione del vaccino. Un dato fornito dall’Asp di Caltanissetta e aggiornato allo scorso 21 luglio.

La popolazione nissena over 12 è all’incirca di duecentomila residenti. Dall’inizio della campagna vaccinale, l’Asp di Caltanissetta ha somministrato 243.803 dosi di vaccino. Nel dettaglio, 145.058 prima dose e 98.745 seconde dosi.

C’è da aggiungere che dall’inizio della pandemia, le guarigioni nel Nisseno sono state circa dodicimila. Una parte di essi, hanno ricevuto una dose e un’altra parte ha sviluppato naturali anticorpi.

Questo mese di luglio fa registrare un record di seconde dosi inoculate. Sono state quasi 36mila. Di poco superiore a dodicimila dosi, invece, per le prime. Ecco minuziosamente i numeri principali della campagna vaccinale nel Nisseno.

A Caltanissetta hanno completato il ciclo vaccinale 24 mila 702 residenti su 32mila 876 che hanno fatto la prima dose. A Gela 23 mila 188 su 33 mila 848 prime dosi.

Nel dettaglio, vi forniamo altri dati: per quanto concerne la vaccinazione Mazzarino ha avuto 5.684 prime dosi e 2.572 seconde dosi; Niscemi ha questi numeri: 9.625 prime dosi e 6.340 seconde dosi; Riesi è con 5.074 prime dosi e 3.262 seconde dosi; San Cataldo ha queste cifre: 12.834 prime dosi e 9.092 seconde dosi.

i numeri principali
Un infermiere somministra il vaccino

Ed ancora: Serradifalco ha 3.244 prime dosi e 2.341 seconde dosi; Santa Caterina Villarmosa: 2.975 prime dosi e 1.941 seconde dosi; Sommatino: 3.643 prime dosi e 2.536 seconde dosi; Delia: 1.985 prime dosi e 1.432 seconde dosi; Mussomeli: 6.093 prime dosi e 4.000 seconde dosi; Montedoro: 794 prime dosi e 529 seconde dosi.

A livello percentuale, sempre secondo il documento ufficiale dell’Asp di Caltanissetta (riportiamo soltanto qualche dato): Caltanissetta (prima dose 61,3%, seconda dose 46,1%), Acquaviva Platani (prima dose 70,0%, seconda dose 59,1), Delia (prima dose 52,1%, seconda dose 37.6%), Gela (prima dose 51,3%, seconda dose 35,1%).

Inoltre: Mazzarino (prima dose 55,1%, seconda dose 26.7%), Milena (prima dose 70,4%, seconda dose 47,2%), Montedoro (prima dose 61,1%, seconda dose 40,7%), Mussomeli (prima dose 67,2%, seconda dose 44,1%), Riesi (prima dose 51,1%, seconda dose 32,8%), San Cataldo (prima dose 66,0%, seconda dose 46,7%).

Infine: Santa Caterina Villarmosa (prima dose 64,4%, seconda dose 42,0%), Serradifalco (prima dose 61,6%, seconda dose 44,5%), Sommatino (prima dose 58,6%, seconda dose 40,8%), Sutera (prima dose 74,7% – dato più alto in assoluto -, seconda dose 56,2%).

Dulcis in fundo, siamo in grado di fornire anche il dato sulla fascia d’età. Il segmento che va dai 50 ai 59 anni: a ricevere il vaccino sono stati 27.894 (prima dose) e 20.892 (seconda dose); per gli Over 90: 2.477 persone hanno ricevuto la prima dose, 2.214 la seconda. Completiamo con il numero di vaccinazione per sesso: le donne nissene a ricevere il vaccino sono state 76.117 (prima dose) e 52.767 (seconda dose); gli uomini nisseni ad avere ricevuto il vaccino sono 68.941 (prima dose) e 45.979 (seconda dose).

Sono questi, dunque, i numeri principali della campagna di profilassi nella provincia di Caltanissetta.

MICHELE BRUCCHERI     

LEGGI ANCHE: NINO FRASSICA: “BISOGNA FARE LA GAVETTA, DALLA RECITA PARROCCHIALE IN POI”