Impennata dei contagi in provincia di Caltanissetta
Operatore sanitario

Da cinque settimane, consecutivamente, continua la crescita della curva epidemiologica siciliana. Contagi in aumento, ma anche exploit di terze dosi. Sono questi gli elementi basilari del rapporto della Regione (il dossier è aggiornato a ieri).

“Per la quinta settimana consecutiva prosegue la crescita della curva epidemica regionale – spiegano – L’incidenza, nella settimana 22-28 novembre, ha mostrato un aumento di 839 nuovi casi raggiungendo il valore di 96/100.000 abitanti (+ 21,9% % rispetto alla settimana precedente)”.

Le province con i numeri più elevati restano Messina (135/100.000 abitanti, dato più alto del 35% rispetto alla media), Catania (133/100.000 abitanti, 33% in più rispetto alla media) e Siracusa (109/100.000, oltre il 9% in più rispetto alla media). Queste tre province, da sole, rappresentano  oltre la metà (57%) dei nuovi casi registrati nell’Isola.

Confermato il trend della settimana scorsa, che vede tra i soggetti più colpiti dal virus quelli appartenenti alle fasce d’età scolare, e in particolare i ragazzi tra 11 e 13 anni (con un’incidenza 2,4 volte più alta rispetto alla media), tra i 6 e i 10 anni (23% di rischio in più) e tra i 3 e i 5 anni.

Nonostante siano aumentati i contagi, però, continuano a calare le ospedalizzazioni (151), che riguardano prevalentemente soggetti non vaccinati o con ciclo di vaccinazione incompleto. Resta stabile la letalità.

Sul fronte della vaccinazione, nella settimana 24-30 novembre, si è registrato un boom delle terze dosi (+81,76% rispetto alla settimana precedente) e un incremento delle prime dosi (+30,81% rispetto alla settimana precedente). Complessivamente i vaccinati con dose aggiuntiva/booster sono 345.117.

È questa la “fotografia” aggiornata a ieri in merito all’evoluzione epidemiologica regionale. Dal bollettino settimanale siciliano emerge, dunque, l’incremento complessivo (contagi in aumento), ma anche questa importante e significativa impennata di somministrazioni della terza dose.

Contagi in aumento
Nello Musumeci (presidente della Regione Sicilia)

Vi forniamo, per completezza d’informazione, anche altri importanti dati. Sulla scorta del fresco rapporto della Fondazione Gimbe. In generale, la popolazione siciliana che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 71,1% (media Italia 77,1%). Va tuttavia aggiunto un ulteriore 3,2% (media Italia 2,6%) solo con la prima dose. Il tasso di copertura vaccinale con la terza dose è del 23,2% (media Italia 31,8%).

L’elenco dei nuovi casi per 100.000 abitanti dell’ultima settimana suddivisi per provincia è: Catania 140, Messina 125, Siracusa 117, Trapani 90, Caltanissetta 87, Enna 69, Ragusa 67, Palermo 64, Agrigento 62.

Infine, ieri è stata firmata una nuova ordinanza dal presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci. Sono una serie di misure di prevenzione per contrastare il Covid-19. La diffusione del virus preoccupa soprattutto per la nuova variante Omicron. Il provvedimento regionale, in vigore da oggi, è efficace sino a fine anno.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: QUANDO UNA FOTOGRAFIA «RACCONTA» UN INCONTRO SPECIALE