sostegno psicologico
Grazia Passeri, Barbara De Rossi, Camilla di Borbone

Ad essere più colpiti dalla pandemia che ha prodotto un totale stravolgimento nella vita delle persone portando profondo smarrimento e incertezza, crisi economica e sociale, nonché perdite di vite umane, sono le persone maggiormente in difficoltà come tutte quelle mamme rimaste improvvisamente senza lavoro, o che si sono dovute organizzare per seguire i figli, o che si sono trovate a dover mandare avanti una famiglia senza il supporto economico del marito o del partner e ancora che diventate mamme da poco vivono con maggior ansia e preoccupazione la responsabilità nei confronti dei loro bambini.

sostegno psicologico
Camilla di Borbone con le figlie e una volontaria

Ad offrire sostegno a tutte le mamme in difficoltà è l’impegno di Salvamamme e dell’Ordine Costantiniano che hanno dato il via ad un hub di sostegno psicologico rivolto proprio alle mamme in difficoltà.

La nascita dell’hub è stata lanciata nel giorno della festa della mamma, lo scorso 9 maggio dalla Principessa Camilla di Borbone, madrina dell’associazione Salvamamme che ha così motivato l’iniziativa: “L’emergenza per il COVID-19 non è ancora stata superata e la paura, l’isolamento sociale forzato e il cambiamento del proprio stile di vita hanno innescato reazioni di stress nelle famiglie e le ansie tipiche dei genitori di non riuscire a proteggere i propri piccoli”.

Si tratta di un “Hub di sostegno psicologico per le mamme” volto alla creazione di una community per le donne che “non smettono di amarsi”.

Con la pandemia molte donne si sono ritrovate da un giorno all’altro senza lavoro o a dover scegliere, per l’ennesima volta, fra la carriera e l’accudimento dei figli. Alcune di loro si sono ritrovate l’intera famiglia sulle spalle, coadiuvate poco da coniugi o compagni. Per quelle diventate mamme addirittura è stato registrato un aumento del 15% di casi di depressione post partum, questo perché per loro la preoccupazione è stata raddoppiata per via della responsabilità percepita nei confronti del loro bambino.

Consapevoli del bisogno di sostegno e di ascolto nei momenti difficili l’Ordine Costantiniano capitanato dal Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie e supportato in maniera energica dalla delegazione Campania guidata dalla Marchesa Federica de Gregorio Cattaneo di Sant’Elia, coinvolgendo l’associazione Salvamamme, che da più di vent’anni si occupa di mamme, donne e famiglie fragili, si è fatto promotore del progetto di un percorso formativo e di assistenza psicologica dedicato a mamme in difficoltà.

Tale percorso tenuto in forma di webinar, a cura di Katia Pacelli, psicologa e Direttrice Generale dell’Associazione Salvamamme, assieme a un team di medici, educatori, psicologi e beauty experts, verterà sui temi della genitorialità ai tempi del Covid affrontando anche nozioni di primo soccorso, e la cura di sé. Al suo interno infatti, partendo dalla convinzione che la cura del proprio io, non solo interiore, porta le mamme a sviluppare una maggiore autostima, e di conseguenza anche una maggiore apertura nei confronti del proprio bambino, verrà creata una Community per le mamme e donne che “si amano” con un grande spazio anche al tema della cura di sé, discusso nella maniera più ampia anche in un open talk con l’intervento della dottoressa Elena Aceto di Capriglia, farmacista e Presidente Medspa, a cui fa capo Miamo.

Durante l’open talk le mamme avranno la possibilità di chiedere consigli. Partner dell’iniziativa sarà anche il noto brand, che ha sviluppato una piattaforma dedicata al progetto, e si farà promotore della raccolta delle adesioni per la partecipazione al webinar mettendo in contatto con gli organizzatori le persone interessate a creare la community. Inoltre donerà all’associazione presieduta da Grazia Passeri 150 kit da inserire nelle Valigie di Salvataggio destinate alle donne vittime di violenza.

SILVANA LAZZARINO

LEGGI ANCHE: TRA IL «PESO» DEL RICORDO E QUELLO DELL’INSICUREZZA

VIVIANA VIZZINI DA CALTANISSETTA A MISS UNIVERSO 2020