solennità del santo patrono
Il vescovo Francesco Lomanto

Solennità del Santo Patrono di San Cataldo, lunedì prossimo 10 maggio. E a presiedere la solenne celebrazione eucaristica sarà Francesco Lomanto, arcivescovo metropolita di Siracusa. Pastore di Mussomeli, nel Nisseno, già preside della Facoltà Teologica, nominato alto prelato da Papa Francesco, è stato anche voce parroco nella Chiesa Madre di San Cataldo.

solennità del santo patrono
Il vescovo Francesco Lomanto

Soltanto per la santa messa pomeridiana (alle ore 18) sarà obbligatorio munirsi del pass gratuito e va richiesto sul sito internet della Chiesa Madre di San Cataldo. Sono queste le disposizioni per la Solennità del Santo Patrono.

“Solo per la santa messa delle ore 18 – fanno sapere – è obbligatorio il pass gratuito da richiedere sul sito internet della Chiesa Madre. In conformità alle normative vigenti in materia di contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, sarà consentito l’accesso esclusivamente a chi è munito del pass, prenotabile dalla piattaforma”.

Si puntualizza anche che la prenotazione gratuita, online, del pass per la concelebrazione eucaristica “non significa necessariamente che il pass sia disponibile”. “Bisogna attendere una risposta attraverso l’indirizzo e-mail indicato (verificare che sia corretto al momento della registrazione), così come bisogna verificare il numero di telefono cellulare inserito”.

Il ritiro dei pass può avvenire esclusivamente da oggi e sino a sabato 8 maggio, dalle ore 17.30 alle ore 20. L’accesso presso la Chiesa Madre per il ritiro del pass è normato dal protocollo stipulato tra la C.E.I. (Conferenza Episcopale Italiana) e il Governo della Repubblica italiana. È obbligatorio indossare la mascherina che copra naso e bocca e igienizzare correttamente le mani al dispenser situato all’ingresso della chiesa.

“Accertarsi prima di venire di non avere una temperatura corporea superiore a 37,5°C. Inoltre, è vietato l’accesso se si hanno sintomi influenzali (anche semplice raffreddore) e difficoltà respiratorie e se si è stati in contatto con soggetti positivi al virus Sars Cov-2 nei giorni precedenti”.

È arciprete della Chiesa Madre di San Cataldo il sacerdote Biagio Biancheri, 56 anni, ordinato presbitero nel giugno 1989. Il vescovo Lomanto, 59 anni, invece, eletto lo scorso anno il 24 luglio, venne ordinato sacerdote nel 1986 da Monsignor Alfredo Maria Garsia. Ha conseguito il dottorato in Storia della Chiesa presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma. È autore di numerosi volumi e studi storici. È infine delegato per la Cultura e le Comunicazioni sociali per la Conferenza Episcopale Siciliana.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: LA TOCCANTE PROCESSIONE DEL VENERDÌ SANTO E LA VIBRANTE VEGLIA PASQUALE IN CHIESA

SUL MONTE CALVARIO LA SACRA RAPPRESENTAZIONE