salvatore pelonero
Salvatore Pelonero

Salvatore Pelonero, di Serradifalco, è stato eletto presidente del Comitato Consultivo Asp (CCA). L’organismo, che comprende ben 39 associazioni, si è riunito ed erano presenti i referenti di ciascuna realtà. La carica di vice presidente provinciale è stata attribuita a Michele Curto.

Nel dettaglio: Giacomo Giurato, Luca Catturi, Angelo Palermo, Michele Scarlatta, Antonio Eterno, Michele Curto, Rocco Aliotta, Emanuele Barberi, Emanuele Maniglia, Giuseppe Palermo, Carlo Carchi, Francesco Tilaro, Angela Lo bello e Umberto Scarlatta.

Ed ancora: Angelo Rigano, Antonio Prestia, Carlo Campione, Cristina Alaimo, Luigi Aronica, Pino Faraci, Salvatore Cortese, Valentina Urso, Lorenzo Barone, Laura Carezza, Guglielmo Puzzo, Vincenzo Santoro, lo stesso Salvatore Pelonero, Steven Spinello e Nicolò Piave.

Ed infine: Alessandra Messana, Emanuele Militello, Sebastiano Ambra, Grazia Lo Bello, Ersilia Sciandra, Antonella Sorce, Maria Meli, Antonio Biondo e Franco Sgroi.

Salvatore Pelonero, oltre ad essere il presidente provinciale – nel Nisseno -, ricopre anche la carica di vice presidente regionale della Conferenza CCA.

È stato, frattanto, nominato anche l’ufficio di presidenza. Oltre al presidente e al suo vice, ne fanno parte Grazia Lo Bello, Filippo Maritato, Giuseppe Palermo ed Emanuele Barberi.

salvatore pelonero
Michele Bruccheri e Salvatore Pelonero

All’incontro – fa sapere una nota stampa – hanno partecipato il direttore generale dell’Asp di Caltanissetta, Alessandro Caltagirone, la direttrice sanitaria, Marcella Santino, i dottori Michele Curto e Gaetano Poliziano.

“Abbiamo concordato con la direzione strategica di incontrarci il 22 settembre per definire dei tavoli monotematici, per discutere tutte le criticità che ci sono nella sanità della provincia di Caltanissetta – afferma il presidente Salvatore Pelonero a La Voce del Nisseno (versione online) -. Inoltre, dopo le elezioni del nuovo sindaco di San Cataldo incontreremo insieme alla direzione, i sindaci dei comuni capofila dei distretti socio-sanitari di Caltanissetta, Gela, San Cataldo e Mussomeli, per costituire l’osservatorio provinciale sulla sanità”.

“Questo è il momento dell’impegno, tutti dobbiamo essere impegnati per contribuire a progettare una sanità per tutti e dei servizi sociosanitari migliori – conclude Pelonero -. Insomma, una sanità vicina al cittadino, rafforzare e migliorare la sanità del territorio”.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: LUCIANO VIOLANTE: “BISOGNA IMPOVERIRE LA MAFIA”