leandro janni
Aula scolastica

“Temo fortemente che alla riapertura di lunedì 10 gennaio 2022 la scuola sarà – di fatto – ingestibile: mancanza di docenti, mancanza di personale Ata, alunni positivi al Covid-19 a casa in Dad, e alunni in classe – senza alcuno screening preventivo – con mascherine sanitarie (non Ffp2) e finestre aperte, spesso a meno di un metro di distanza l’uno dall’altro. Per non parlare dei rischi di contagio durante la ricreazione o durante la pausa mensa. E poi, aziende sanitarie e ospedali in serissime difficoltà”.

leandro janni
Il professor Leandro janni

A dichiararlo è il professor Leandro Janni. Il docente nisseno conclude: “I presidenti di Regione, i sindaci, i dirigenti scolastici chiedono due-tre settimane di didattica a distanza. Il ministero dell’Istruzione, il governo Draghi tirano dritto. Quantomeno sino ad oggi. Di certo, la crescita dei contagi da Covid-19 (variante Omicron) è esponenziale. Come non è mai stata”.

LEGGI ANCHE: LEANDRO JANNI: «BENI CULTURALI AL COLLASSO IN SICILIA, DA OGNI PUNTO DI VISTA»