befana
Alcuni protagonisti dell'iniziativa

Non poteva mancare anche in occasione della festa della Befana l’intervento dell’associazione Salvamamme tra le pioniere nel nostro Paese impegnata da anni nell’aiutare le famiglie in condizioni di disagio e le donne in fuga vittime di violenza.

Ieri si è svolta la Befana itinerante per “grandi e piccini” di Salvamamme che, grazie anche a un magico violinista dall’archetto luminoso e a 15 “befani” e befane Vip, quest’anno ha attraversato la città da un capo all’altro, principalmente nelle periferie della capitale, portando a chi ne ha bisogno non solo calze, dolciumi e giocattoli ma anche pasti caldi, piumoni, sciarpe, cappelli, pigiamoni, alimenti, biancheria, igiene, mascherine, disinfettanti e altro.

Tutto questo con massima attenzione al rispetto delle norme anticovid indicate dal consulente volontario dell’associazione, Giacomo Tenze, e ad uno speciale “calzometro” pensato per “misurare e far rispettare” le corrette distanze.

Prima tappa l’Ice Park dove, con la conduzione di Antonio Delle Donne, Barbara Funari, assessora alle Politiche Sociali e alla Salute, Svetlana Celli, presidente del Consiglio comunale, e Francesca Danese, portavoce del Forum Terzo Settore del Lazio, hanno dato il via a una speciale giornata durante la quale tanti bambini, divisi in piccoli gruppi, grazie alla generosità del padrone di casa, Andrea De Angelis, hanno avuto la possibilità di pattinare ospiti del Villaggio, hanno potuto assistere a una straordinaria esibizione della campionessa Chiara Censori, e hanno ricevuto una calza handmade, gadget, dvd di cartoni donati dalla Warner Bros, tanti  giochi donati da Verisure e, per i loro genitori, un flacone di gel disinfettante, dono della John Paul Mitchell Systems.

“Con la dura esperienza della pandemia e della crisi economica, il tradizionale evento della Befana assume quest’anno un significato particolare. Una festa di solidarietà per raggiungere tutti e trasmettere un messaggio di speranza e vicinanza a chiunque si trovi in difficoltà in questo periodo. Ringrazio Salvamamme e Maria Grazia Passeri per il costante impegno che non si interrompe mai, anzi si rinnova di anno in anno con sempre più slancio”, ha dichiarato l’assessora Funari.

befana
Alcuni protagonisti dell’iniziativa

All’esterno, intanto, si è formato un convoglio di furgoni e automobili di volontari, tra i quali un mezzo della Polizia di Stato guidato dagli atleti delle Fiamme Oro Rugby, tanti centauri degli “Angeli in Moto” con i loro capienti zainetti, e un bus turistico di Roma “Emozioni in movimento” di Nazareno Gasbarra, a bordo del quale, accompagnati da una gioiosa colonna sonora a cura del magico violinista dall’archetto luminoso, Andrea Casta, si sono raccolti 15 Befane e “Befani” Vip, (tra)vestiti dalla costumista Annalisa Di Piero.

Tra i personaggi che hanno partecipato la Patron di Miss Italia Patrizia Mirigliani, i conduttori televisivi Alessandra Canale e Anthony Peth, le attrici Maria Grazia Nazzari, con due “befanine junior” Sole Maria e Stella Maria Ripandelli, Antonella Salvucci e Agnese Lorenzini, il giornalista sportivo Amedeo Goria, il presidente della Federazione Italiana Cuochi del Lazio e ospite fisso di autorevoli programmi food&salute della Rai, Alessandro Circiello, ed ancora l’attore Daniele Coscarella, i comici Dani Bra e la esilarante coppia Francis & John nelle vesti di Stallio & Ollio.

“La calza della Befana per un bimbo è una gioia attesa che può sottrarre un attimo al clima che il virus ha reso tutt’altro che gioioso, pensare oggi anche a chi non è un bimbo, ma ugualmente patisce disagi, per noi di Salvamamme è doveroso”, spiega Grazia Passeri, presidente di Salvamamme.

La “Befana itinerante Vip” ha portato aiuti necessari a chi ne ha bisogno facendo tappa al Calcio Sociale di Corviale da piccoli e famiglie chiamati a raccolta da Massimo Vallati. L’iniziativa, grazie alla rete tra associazioni chiamate a raccolta da Salvamamme, si è poi spalmata nella città ed è approdata al quartiere di San Lorenzo, presso l’Esercito della Salvezza, baluardo dell’accoglienza per centinaia di persone senza fissa dimora, nella casa famiglia “Ludovico Pavoni”, in altre strutture di accoglienza raggiunte dall’associazione Modavi Protezione Civile Lazio ODV, e all’Idroscalo di Ostia, nella chiesetta dell’Assunta.

Ed ancora ha raggiunto persone ospedalizzate del Pertini con il volontariato ASVEP, case protette e di riposo, famiglie con bambini malati con i rappresentanti di Lottomatica che hanno portato anche giochi “speciali”, e sono stati recapitati anche pasti caldi offerti da Leonardo Leone.

SILVANA LAZZARINO

LEGGI ANCHE: MILENA MICONI: “HO CAPITO CHE MI DIVERTIVO A STARE SUL PALCOSCENICO”