padre giovanni galante
Padre Diego Trupia, padre Giovanni Galante e Padre Salvatore Randazzo

Padre Giovanni Galante e padre Salvatore Randazzo ringraziano la comunità di Serradifalco con una santa messa di commiato in piazza San Francesco. A concelebrare c’è anche don Diego Trupia. I tre sacerdoti, infatti, avranno nuove destinazioni volute dal vescovo della diocesi, Mario Russotto.

padre giovanni galante
Padre Randazzo e padre Galante

L’assemblea dei fedeli rispetta rigorosamente le norme anticontagio. Presenti, tra gli altri, il primo cittadino Leonardo Burgio e gli ex sindaci Bernardo Alaimo, Michele Territo e Cettina Blando. In prima fila anche il presidente Giuseppe Di Forti (della Banca Sicana) e il comandante della stazione locale dei carabinieri, maresciallo Tommaso Maria Vozza.

Il Piccolo Coro San Francesco della Chiesa Madre e una rappresentanza dei nuovi coristi di animazione liturgica sono la “colonna sonora” del rito eucaristico. Al termine della solenne messa, ai sacerdoti Galante e Randazzo vengono donati dei “pensierini”. All’assemblea, invece, verrà distribuita poi una cartolina-ricordo.

I rappresentanti del Consiglio pastorale parrocchiale tratteggiano il profilo umano e pastorale dei due sacerdoti e dopo alcuni momenti canoro-musicali, sia padre Giovanni Galante sia padre Salvatore Randazzo, prendono la parola per ringraziare e per riflettere a voce alta.

La Voce del Nisseno ha seguito integralmente l’evento storico. Oltre al resoconto giornalistico, pubblicato ieri mattina, ha anche intervistato i principali protagonisti: l’arciprete Giovanni Galante e il vice parroco Salvatore Randazzo, l’attuale sindaco Leonardo Burgio e gli ex sindaci Bernardo Alaimo e Cettina Blando. Le loro vibranti testimonianze sono perle di riflessione, di storia e di saggezza, di rara bellezza e di portata memorabile.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: L’ABBRACCIO DI SERRADIFALCO ALL’ARCIPRETE GALANTE E AL VICE PARROCO RANDAZZO