Nel giro di 24 ore i casi positivi nel Nisseno raddoppiano
Operatrice sanitaria in ospedale

Nel giro di 24 ore i casi positivi nel Nisseno raddoppiano (rispetto a ieri): oggi sono 382. Un’impennata esponenziale.

Delle 382 nuove infezioni da Covid-19, ben 223 sono ascrivibili a Gela. Seguono 42 nuovi casi riconducibili a Caltanissetta, 35 a Niscemi, 18 a San Cataldo, 12 a Riesi, 11 a Mussomeli, 10 a Butera, 10 a Campofranco, 6 a Mazzarino, 3 a Serradifalco, 2 a Sutera, rispettivamente con un solo caso i comuni di Santa Caterina Villarmosa, Resuttano, Acquaviva Platani, Montedoro, Villaba e Sommatino.

Sono quattro i ricoveri ospedalieri odierni. Nel dettaglio: due sono di Mussomeli, uno di Gela e uno di Vallelunga Pratameno. Dimessi – sempre dalla degenza ordinaria – quattro pazienti: uno del capoluogo nisseno, uno di Marianopoli, uno di Riesi e uno di Gela.

È stato anche trasferito dalla degenza ordinaria al reparto di Anestesia e Rianimazione un paziente di Gela. Trasferito, inoltre, dalla Terapia intensiva alla degenza ordinaria un paziente di Caltanissetta.

I guariti sono: 44 pazienti di Gela, 9 di Caltanissetta, 6 di Niscemi, 6 di Mussomeli, 6 di San Cataldo, 3 di Riesi, 3 di Butera, 2 di Marianopoli e 1 di Delia.

Nel giro di 24 ore i casi positivi nel Nisseno raddoppiano. Oggi hanno toccato quota quattrocento. Attualmente le infezioni in provincia di Caltanissetta sono 2.358. Sono 46 i pazienti in Malattie infettive (sempre cinque fuori provincia) e sette i pazienti seguiti in Terapia intensiva.

Nel giro di 24 ore i casi positivi nel Nisseno raddoppiano
Dati Covid-19 dell’Asp di Caltanissetta

Nello specifico: i casi positivi ad Acquaviva Platani sono 3, a Butera 36 (due pazienti in Malattie infettive), a Campofranco 26 (uno in Malattie infettive – fuori provincia), a Caltanissetta 483 (dieci i ricoveri in Malattie infettive e un paziente in Terapia intensiva), a Delia 73, a Gela 1.075 (17 pazienti in Malattie infettive e due pazienti in Terapia intensiva).

Ed ancora: a Marianopoli 56 (due pazienti in Malattie infettive), a Mazzarino 19 (un paziente in Malattie infettive), a Milena 7, a Montedoro 4, a Mussomeli 43 (un paziente in Malattie infettive e due fuori provincia), a Niscemi 104 (un paziente in Malattie infettive), a Resuttano 30.

Infine: a Riesi 64 (un paziente in Malattie infettive e un paziente in Terapia intensiva), a San Cataldo 180 (tre pazienti in Malattie infettive e un paziente è ricoverato fuori provincia), a Santa Caterina Villarmosa 28 (un paziente si trova in Terapia intensiva), a Serradifalco 33 (un paziente in Malattie infettive e un paziente è ricoverato fuori provincia), a Sommatino 35 (due pazienti in Malattie infettive e un paziente in Terapia intensiva), a Vallelunga Pratameno 30 (due pazienti in Malattie infettive) e a Villalba 22.

Aumenta ovunque, nel Nisseno, il contagio. Soprattutto a Gela che sfonda i mille casi. Incremento poi a Caltanissetta, San Cataldo… Insomma, la situazione diventa critica e delicata. Nel giro di 24 ore i casi positivi nel Nisseno raddoppiano. E questo è brutto, veramente negativo!

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: TANIA ZAMPARO: “SE DOVESSI VIVERE AL SUD, VIVREI IN SICILIA”

DATA SHEET INTERATTIVO
(Si Possono scaricare i dati)