guardie
Le guardie ambientali in Prefettura

Due nuove guardie in provincia di Caltanissetta: sono Felice Favata e Salvatore Cipro. Giuramento in Prefettura di altre due guardie ittiche venatorie ambientali dell’Enalcaccia, che si uniranno ad altre otto guardie.

guardie
Un mezzo della vigilanza ambientale

Le guardie ittiche venatorie dell’Enalcaccia sono riconosciute dal Ministero dell’Agricoltura e delle foreste e a difesa dei boschi. “Potrebbe sembrare una contraddizione, ma in realtà ormai da anni i cacciatori si sono trasformati, nella maggior parte dei casi, in vere e proprie sentinelle del territorio”, spiegano.

“Oggi incontrare un cacciatore significa parlare di natura, di cambiamenti climatici, di discariche abusive ma anche di difesa del territorio e attività antincendio – prosegue la nota stampa -. Come in ogni altro settore non tutti però si mantengono all’interno dell’ambito stabilito dalle regole ed è per questo che esiste, il gruppo delle Guardie giurate Ambientali che svolgono un servizio di vigilanza ittico-venatoria”.

A Caltanissetta sono coordinate da Angelo Naro e Salvatore Carrubba. Da giorni sono impegnati anche nel tentativo di contrastare il fenomeno degli incendi attivando un servizio di sorveglianza. La conoscenza dei luoghi e l’amore per la natura, del gruppo coordinato da Naro e Carrubba, dimostra quanto fondamentale potrà essere il loro ruolo in un più ampio progetto di prevenzione degli incendi che “la Regione Siciliana speriamo realizzi per il prossimo anno”.

A breve partirà la convenzione con alcuni Comuni della provincia che prevede la vigilanza ambientale e il controllo del territorio, in merito all’abbandono indiscriminato dei rifiuti e discariche abusive.

LEGGI ANCHE: GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI UFFICIALI DELLA GUARDIA DI FINANZA: C’E’ ANCHE FRANCESCA PETIX