anna manna
Anna Manna

Microcosmi di pensieri ed emozioni attraverso cui recuperare quella parte di sé più profonda abitata da ricordi e nostalgie, attese e speranze sono restituiti dal processo di elevazione del cuore e della mente che la poesia offre ogni volta in cui le si dona forma, o la si ascolta.

Dando voce ad un pensiero, ad un’emozione che riporta al passato tra desideri e sogni perduti, al presente da cui magari ci si vorrebbe distaccare per ritrovare il proprio modo di essere, libero da condizionamenti, ma anche ad un futuro che parla di speranza, la poesia dipinge messaggi di pace, di contestazione e di denuncia portando al centro il bisogno dell’uomo di ritrovare quella perduta armonia nel rispetto di sé così da potersi riconoscere con gli altri e negli altri.

Sulla scia della forza evocativa che la poesia porta con sé, restituendo eternità non solo ai personaggi storici, ma anche a luoghi e scorci di città che testimoniano la grandezza di popoli e culture, il premio di Anna Manna “I Grandi Dialoghi raccontano in versi i Luoghi della cultura” ha trovato a Spoleto in occasione del Festival dei Due Mondi, la sede ideale per la sua presentazione.

Nato durante la pandemia da un’idea della stessa Anna Manna scrittrice e poetessa di successo internazionale e a cui hanno preso parte poeti affermati, emergenti e anche alla loro prima lirica edita, questo progetto/premio ha rappresentato un omaggio poetico alla città del Festival dove si è svolto il 3 luglio scorso alla presenza dei poeti spoletini che hanno aperto l’evento con un recital. Dedicati a Spoleto sono stati i versi declamati durante la manifestazione dai poeti Liliana Biondi, Eugenia Serafini, Silvana Leonardi, Antonietta Siviero, Vittoria Tomassoni, Rosa Giordano, Sandro Costanzi unitamente ai Poeti di Spoleto.

In questa occasione del lancio del premio “I Grandi Dialoghi”, è stata presentata la sezione Giornalismo che ha visto quale vincitore assoluto di questa edizione il giornalista e scrittore Goffredo Palmerini, personalità prestigiosa a livello internazionale, mentre per “Donne e comunicazione” ad essere premiata è stata la giornalista aquilana Monica Pelliccione.

È in questo scenario dove i versi e le parole risuonano delle meravigliose atmosfere di Spoleto tra tradizione e attualità a recuperare lontane appartenenze e ricordi nostalgici, che il pensiero si apre all’armonia nel volgersi alla bellezza che si può riscoprire ad ogni passo lasciando andare le pesanti ombre che ostacolano la propria autenticità di essenza, per rinascere nel cammino di una voce infinita. Voce destinata a non spegnersi perché appartenente alle vibrazioni della poesia che come scintille di luce restano nel tempo tra il cielo e la terra ad incontrare l’uomo e la sua storia.

anna manna
Anna Manna a Spoleto

La forza della cultura e della poesia continuano a risuonare poi con l’altro importante appuntamento in modalità online sul Web tutto dedicato alla città lagunare “Serenata poetica per Venezia” che si svolgerà l’11 settembre 2021 in coincidenza con la chiusura della 78° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica La Biennale di Venezia in programma dal primo all’11 settembre 2021. Dopo Spoleto, è Venezia a ispirate l’animo dei poeti.

Un evento che, sull’onda di quanto realizzato nel corso degli anni con grande professionalità e passione da Anna Manna, in riferimento ai diversi appuntamenti con la cultura tra incontri, e prestigiosi Premi poetici e letterari, intende diffondere e dare ancor più luce alla bellezza del nostro Paese con i suoi luoghi dove si respira cultura tra città, borghi, spiagge. Tutto questo attraverso la poesia che rende liberi nel mostrare sé stessi e nel raccontare la magia e il fascino di un Paese, l‘Italia, fonte di ispirazione per grandi nomi non solo della letteratura tra poesia e narrativa, ma anche dell’arte. Ad introdurre questo prestigioso appuntamento sarà l’intervista al poeta Corrado Calabrò che nel suo libro “La stella promessa” restituisce sul finale un messaggio rivolto a Venezia.

A prendere parte a questa “crociata” in nome delle bellezze del nostro Paese attraverso le “armi della poesia” sono già in molti, e tra questi non potevano mancare i Poeti dei Grandi Dialoghi tra cui: Renato Minore, Daniela Fabrizi, Jole Chessa Olivares, Mario Narducci, Liliana Biondi, Clara Di Stefano, Francesco Agresti, Rosa Chiricosta, Maria Morganti Privitera, la poetessa pittrice Eugenia Serafini, Gilberto Antonioli. Non mancano nuove prestigiose adesioni tra cui la poetessa fiorentina Anna Buoninsegni, e vi saranno anche poeti giovanissimi emergenti come Maria Federica Valentini.

Tutte le poesie saranno raccolte in un elegante Fascicolo che sarà inviato alla Direzione artistica della Mostra del Cinema di Venezia. Dopo Venezia il prossimo incontro sulla bellezza del nostro Paese e che affiora dai versi, sarà dedicato a Roma, la cui data è ancora da stabilire.

SILVANA LAZZARINO

LEGGI ANCHE: CALTANISSETTA, DACIA MARAINI: «LA LETTURA È FORMATIVA E CREA INTELLIGENZA»