Ventuno nuove guarigioni
Dati Covid-19 dell'Asp di Caltanissetta

Ventuno nuove guarigioni e appena tredici nuove infezioni: è questo il bilancio del nuovo report dell’Asp di Caltanissetta in merito al Covid-19 relativamente alle ultime 24 ore.

Ventuno nuove guarigioni
Infermieri in prima linea (foto d’archivio)

I guariti sono: 9 pazienti di Niscemi, 4 di Gela, 3 di Milena, 2 di Butera, 2 di Serradifalco e 1 di Caltanissetta. E per quanto concerne i nuovi casi positivi, sono così distribuiti secondo il consueto bollettino: 4 pazienti di Gela, 3 di Riesi, 2 di Butera, 2 di Sommatino, 1 di Mussomeli e 1 di Delia.

È stato ricoverato in degenza ordinaria un paziente di Caltanissetta, già in isolamento domiciliare. È stato dimesso dalla degenza ordinaria un paziente di Gela, guarito virologicamente.

Aggiorniamo la mappa epidemiologica del Nisseno, comune per comune: Butera 29 (due in Malattie infettive), Caltanissetta 69 (otto in Malattie infettive e uno in Terapia intensiva), Delia 6, Gela 134 (otto in Malattie infettive), Marianopoli 1, Mazzarino 4, Milena 2 (uno in Malattie infettive), Montedoro 1, Mussomeli 4, Niscemi 36 (tre in Malattie infettive, uno fuori provincia), Riesi 8, San Cataldo 21 (uno in Malattie infettive), Santa Caterina Villarmosa2, Serradifalco 24 (quattro in Malattie infettive), Sommatino 5 e Villalba 4.

Attualmente, i casi positivi in provincia di Caltanissetta sono 351. Di questi, 28 sono pazienti ricoverati presso il reparto di Malattie infettive. Un paziente è invece ricoverato nel reparto di Terapia intensiva.

Ventuno nuove guarigioni e tredici nuovi casi positivi. Questi i dati principali dell’emergenza sanitaria da Coronavirus forniti ieri sera dall’Asp di Caltanissetta. Ormai, da parecchi giorni il contagio è assai contenuto nei numeri. Il numero delle guarigioni è stato sempre importante. Costantemente, da settimane si registrano tanti guariti.

Naturalmente, non dobbiamo abbassare la guardia. Una mano ce la danno le vaccinazioni, ma un’altra mano è data dal rigoroso rispetto delle norme vigenti per contrastare il virus. Da parte di tutti, c’è la viva speranza di migliorare sempre più l’andamento epidemiologico.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: GIANFRANCO FINI: «I GIOVANI DEL NISSENO CHIEDONO DI ESSERE MESSI ALLA PROVA»

DATA SHEET INTERATTIVO
(Si Possono scaricare i dati)