“Mizzica che nozze”
“Mizzica che nozze”

La coppia in procinto di sposarsi. La band più rock in circolazione per raccontare il giorno più bello. La Sicilia a fare da più che sfondo, con le sue location, il suo cibo, la sua allegria, il grande cuore della gente e soprattutto la voglia di fare festa.

Tutto questo è “Mizzica che nozze” in onda domani alle ore 23.05 su Real Time (canale 31 del digitale terrestre free, canale 31 di TivùSat, Sky canale 160).

Protagonisti sono naturalmente gli sposi, Anastasia e Ivan, che le telecamere seguiranno – insieme a familiari e amici – fra lacrime risate e balli, dal momento del fatidico “Sì” davanti all’altare, al ricevimento vissuto con allegria e follia.

A fare da mattatori tra gli sposi e i loro invitati saranno i Jack & the Starlighters, che intratterranno la sala con il loro rock Made in Sicilia e saranno i narratori eccentrici del matrimonio. In più, con i loro giudizi improbabili, ci faranno ridere fino all’ultimo istante.

Da vent’anni ormai sulla breccia dell’onda dell’intrattenimento nuziale siciliano, Jack & the Starlighters sono: Jack Gioacchino Cottone alla voce, Danilo Mercadante alla chitarra e alla tastiera, Dario Lo Giudice al basso e Fabrizio Pacera alla batteria.

“Mizzica che nozze”
“Mizzica che nozze”

«Quella di “Mizzica che nozze” – dice il quartetto rock – è una bellissima esperienza televisiva, che speriamo possa continuare. Il nostro obiettivo è fare scatenare, con i nostri sposi, anche il pubblico da casa».

Sullo sfondo di “Mizzica che nozze” c’è la Sicilia. Con tutti i suoi colori, la sua gente le sue ricette, le straordinarie location, ma soprattutto la musica tradizionale rivisitata in chiave rock. Per esempio, si ascolterà “Ciuri ciuri” in una chiave completamente inedita.

L’idea di “Mizzica che nozze” è di Liza Boschin e Cristiano Pasca. Pasca in particolare ha realizzato il programma seguendo tutte le fasi di creazione, regia scrittura e montaggio del format, insieme alla sua squadra, composta da: Giovanni Mangalaviti, Michele Cordaro, Nicola Montese Cristian Alberini, Giorgio Ghisleni, Nicola Bolognini e tanti altri professionisti palermitani come Roberto Pizzo, Vittorio Di Matteo, Claudia Fiore e l’artista Domenico Pellegrino, che ha arricchito la scena con le sue straordinarie opere.

Insomma, “Mizzica che nozze” è un racconto di sicilianità che nasce dal cuore dei siciliani e che promette bene.

LEGGI ANCHE: ROBERTO LIPARI: «TRASFORMO L’ANSIA IN ENERGIA»