davide lombardo
Pietro Davide Lombardo

Quando una passione diventa lavoro e quando l’attività lavorativa produce risultati eccellenti. Risultati che sono frutto di dedizione, di grande senso di abnegazione, di perenni sacrifici. Oggi raccontiamo un’eccellenza imprenditoriale del territorio. Un’azienda di cui è amministratore unico il tenace Pietro Davide Lombardo, di 35 anni, di Serradifalco.

davide lombardo
Vasetti di miele

La sua giovane azienda produce e commercializza un miele di grande qualità. Si chiama Pietro Lombardo. È un affettuoso riconoscimento al nonno paterno. Alla memoria del suo adorato nonno, che gli ha trasmesso la passione per la natura che poi è sfociata nel suo insaziabile interesse per le api.

Suo nonno Pietro, classe 1920, è morto nel 2014, alla veneranda età di 94 anni. In maniera naturale e genuina, gli ha inoculato il piacere dell’apprezzare la natura, il Creato. E in quelle occasioni, in campagna, Pier Davide (è conosciuto così) ha scoperto la sua “vocazione”. La sua missione.

Inizia per gioco dieci anni addietro assieme ad un amico. La passione cresce, aumenta, ogni giorno sempre di più. Da diversi anni ormai è caparbiamente impegnato in questo settore. Possiede diversi apiari, dislocati nel nostro territorio. E con cura, con crescente professionalità e competenza, porta avanti i suoi ambiziosi progetti imprenditoriali. Frutto della sua costante lungimiranza.

Il suo miele è notevolmente apprezzato. Non solo nel suo paese, Serradifalco, o nel Nisseno, ma anche a livello regionale. Un prodotto gustoso, di eccellente qualità. Miele di diversa tipologia: ora delicato e leggero, poi energetico e tonico, ed ancora depurativo e balsamico. In base alla produzione, al periodo climatico.

davide lombardo
Pietro Davide Lombardo

Un miele, dunque, che dà una mano alla nostra salute. Il miele che produce Pietro Davide Lombardo è sempre più richiesto. E il dinamico imprenditore serradifalchese, fa salti mortali per soddisfare le esigenze della sua vasta clientela. Un miele per tutti i gusti e per tutte le età.

Da anni, come ben si sa, il clima ha subito enormi cambiamenti e nonostante questi frequenti mutamenti climatici, il giovane imprenditore sa come produrre e commercializzare un ottimo miele. Sovente approfondisce tramite aggiornamenti professionali, corsi periodici. È sostanzialmente sempre sul pezzo, per usare un’immagine giornalistica.

Pietro Davide Lombardo, nonostante la sua giovane età, vanta una lunga esperienza. E un entusiasmo fuori dal comune. Il suo prodotto, di notevole qualità, può essere usato, a tavola, per numerose occasioni: per dolci, per grigliate di carne e arrosti… Insomma, il miele dà gusto e dolcezza alla vita. Ha enormi capacità nutrizionali.

devide lombardo
Telaio con api

La sua azienda è ormai un punto di riferimento nel territorio e per il territorio. “Sono contento di essere rimasto nella mia terra – dichiara al nostro microfono -. Cerco di sfruttare al meglio le risorse del nostro territorio”.

E continua nel suo ragionamento: “In ogni vasetto di miele c’è tutta l’espressione del territorio nel quale viene prodotto. Sono veramente soddisfatto dell’ottima risposta della clientela. Naturalmente tutto ciò ripaga i grandi sacrifici quotidiani”.

Dinamico, tenace e lungimirante, abbiamo scritto prima. E saggio, poetico, profondo. Parafrasando il grande poeta inglese William Blake, ci dice, “l’ape indaffarata non ha tempo per rattristarsi”. Ed è vero. Ovviamente la sua azione operativa e imprenditoriale è sempre all’insegna del rispetto della natura, dell’ambiente e delle api.

Complimenti al giovane e brillante imprenditore serradifalchese Pietro Davide Lombardo.

Lui ha preso un forte impegno con la natura, in difesa delle api e dell’ambiente. A tutela della biodiversità, notevolmente e seriamente consapevole del ruolo basilare dell’apicoltura nell’ecosistema. E il suo miele, sempre più rinomato, che produce e commercializza è di alta qualità. Provare per credere!

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: IRENE GAMBINO: “CANTO LE ANTICHE PAGINE SICILIANE COSÌ COME LE HO RICERCATE, SENZA MODIFICHE”

SALVO LA ROSA: «MI PIACE REGALARE UN SORRISO, UNA SPERANZA»