giorno del vaccino
Panoramica di Serradifalco

Brilla la speranza a Serradifalco con il piano vaccinale. C’è un cielo terso, azzurro. Una giornata assolata, climaticamente. Ma il sole, oggi, brilla nel cuore di tanti cittadini, in fila ordinata per ricevere l’agognato vaccino anti Covid-19.

giorno del vaccino
Fila in auto per la vaccinazione in via Sferrazza

Personale dell’Asp – medici, infermieri, addetti alla registrazione – provvedono agli adempimenti per questa giornata storica che vive il paese.

Di buon mattino, numerose persone fanno la fila ordinatamente per ricevere il vaccino. L’arma più efficace per contrastare il maledetto Coronavirus.

Epicentro delle operazioni è il presidio sanitario “Giuseppe Butera”. La zona è transennata. A gestire le varie operazioni, c’è la Croce Rossa Italiana e la polizia municipale. Con discrezione, vigilano anche i carabinieri. È tutto pronto per il giorno del vaccino.

I medici dell’Asp di Caltanissetta hanno inoculato il vaccino dapprima agli over 75, poi all’altra fascia d’età: 60-75 anni. Analogamente, nel pomeriggio. I soggetti fragili o con particolari patologie, si sono inseriti nell’arco della giornata.

Tutti ovviamente rispettando rigorosamente le norme anti Covid-19: mascherina indossata e distanziamento fisico.

La Voce del Nisseno, nel primo giorno arancione dopo la conclusione della seconda volta della zona rossa, ha intervistato alcuni protagonisti di questa giornata memorabile.

Sono Serena Nuccio e Filippo Giardina, referente della Croce Rossa Italiana – delegazione Serradifalco e Montedoro – e il sindaco Leonardo Burgio. Per fare il punto della situazione di questa giornata all’insegna della speranza. Questo giorno del vaccino, è un giorno importante per la nostra comunità.

MICHELE BRUCCHERI

(GUARDA IL VIDEO)

LEGGI ANCHE: VIVIANA VIZZINI DA CALTANISSETTA A MISS UNIVERSO 2020

CORONAVIRUS A SERRADIFALCO, INOCULATI TRECENTO VACCINI NELL’OPEN DAY