aal tavolo ospiti conferenza

Partecipazione e apprezzamento per il volume a firma di Rosa Di Martino 

 Vincenzo Milazzo, Rosa Di Martino, Michele Bruccheri e il sindaco
Vincenzo Milazzo, Rosa Di Martino, Michele Bruccheri e il sindaco

Una partecipazione folta e coinvolgente alla presentazione del libro d’esordio della poetessa Rosa Di Martino, di Santa Caterina Villarmosa. Il ricavato della vendita del volume è stato devoluto in favore del progetto del missionario oblato padre Alfonso Bartolotta omi che si occupa di bambini orfani (i loro genitori sono deceduti a causa dell’Aids). Il giornalista Michele Bruccheri, presentatore della serata culturale, ha letto una sua lettera inviata per l’evento. Un sostanzioso bonifico, dunque, è stato inviato in Africa per sostenere i giovani di Dapaong del Togo.

Nel corso dell’iniziativa, che si è svolta presso la sala polifunzionale “Antonino Guastaferro”, sono state proiettate diverse immagini per sottolineare alcuni momenti suggestivi. Oltre al moderatore, hanno preso la parola il geometra Michelangelo Saporito (sindaco del paese, che ha patrocinato la manifestazione), l’avvocato Vincenzo Milazzo (presidente del Consiglio comunale) e la stessa autrice del libro, la quale – commossa e soddisfatta – ha ringraziato il numeroso pubblico.

 

  Rosa Di Martino e Michele Bruccheri
Rosa Di Martino e Michele Bruccheri

Ad impreziosire la serata, una serie di momenti artistici: Leri Benedetti ha letto i versi a firma di Rosa Di Martino (con sottofondo alla chitarra di Francesco Di Dio Cafiso e al violino di Lucia Brancato), mentre Pasquale Ippolito ha curato gli intermezzi alla tastiera con brani di Giovanni Allevi. Emozionante ed intensa, infine, la danza di Giuliana Di Martino su coreografie di Ciro Gelsi. E’ stata, inoltre, declamata una lirica intitolata “L’ultima carezza” dedicata a Serena Giambra. Il pubblico, in piedi, ha mandato un lungo  e caloroso applauso in cielo, onorandone la sua memoria.

Graziella Loduca, poi, ha letto una lettera di un caro amico della poetessa e prima delle conclusioni, nonché del rinfresco, Rita Scarlata, a nome degli amici di Rosa Di Martino, ha donato un omaggio floreale.

Dulcis in fundo, Michele Bruccheri ha icasticamente definito la poesia “il vino della vita” e concluso con le parole di padre Alfonso Bartolotta: “Il tuo libro, Rosa, le tue poesie, le tue parole sono, ad un tempo, un invito alla Vita per i lettori e un invito alla Speranza per i bambini che vivono nel Togo”.

E’ stata scritta una bella pagina di cultura e di vera solidarietà.

MICHELE BRUCCHERI