eliana migliore
La professoressa Eliana Migliore

Intitolato alla professoressa Eliana Migliore, di Serradifalco, l’asilo nido di via Rossini, a Rosolini. Nell’ambito del progetto “Io sono per la parità Oltre gli Stereotipi di genere”. Ma raccontiamo questa storia che riguarda la sfortunata docente morta ad ottobre a soli 57 anni. Questa intitolazione è un affettuoso abbraccio alla sua famiglia, certamente.eliana migliore

Un alunno della professoressa, Rosario Buccheri, della classe seconda F dell’Istituto “De Cillis”, appena un mese addietro ha inviato una nota al commissario straordinario del Comune di Rosolini, nel siracusano, poco più di ventimila abitanti. E il dottor Giovanni Cocco ha accolto positivamente il documento protocollato il 24 maggio.

In sostanza, l’alunno chiedeva all’amministrazione comunale l’intitolazione di una via alla professoressa Eliana Migliore. Una persona stimata e apprezzata da tutti, amata dai suoi studenti. Come si ricorderà, era figlia del preside Michele Migliore morto quest’anno a fine gennaio all’età di 93 anni.

L’iniziativa nasce dalle attività svolte dagli alunni dei tre istituti comprensivi di Rosolini, nell’ambito del progetto “Io sono per la parità Oltre gli Stereotipi di genere”. Questo interessante progetto, ha condotto analisi e ricerche sulla “Toponomastica al femminile”.

È stata ritenuta, dunque, meritevole di accoglimento, la richiesta dell’alunno, poiché oltre a rafforzare il principio di “amministrazione condivisa”, che favorisce un rapporto di assoluta collaborazione tale da instaurare un ruolo attivo e partecipativo del cittadino alla vita della città, consente di testimoniare i valori etici e professionali della professoressa Eliana Migliore, che con la intitolazione di una via o struttura pubblica continueranno a vivere e ad essere di esempio per le nuove generazioni, fanno sapere fonti istituzionali.

Il commissario straordinario, Cocco, ha scelto di intitolare alla memoria della professoressa Eliana Migliore, il plesso scolastico dell’Asilo Nido di via Rossini. La scelta, si legge nel documento ufficiale, assume maggior significato poiché oltre ad accrescere i valori di parità di genere, ad essa tanto cari, assume il valore di dedica-riconoscimento alla figura della “madre”, indiscutibile protagonista delle tappe evolutive e di trasformazione dell’individuo. Un luogo ideale, quindi, per ricordare, una madre, una donna, una formatrice.

Eliana Migliore, nata il 26 marzo 1963 è prematuramente scomparsa il 26 ottobre dello scorso anno. Di Serradifalco, si stabilì a Rosolini dove per anni è stata docente di lingue del locale Istituto Professionale per i servizi Commerciali e per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (I.P.C.T).

Protagonista di molteplici iniziative ed attività culturali e promozionali di artisti locali e sociali con particolare attenzione alle problematiche del mondo adolescenziale e dei rischi connessi con la dipendenza della droga e/o dell’alcol, mostrò spiccate sensibilità alle problematiche della “disuguaglianza di genere” occupandosi, congiuntamente ad altre istituzioni locali, della promozione e divulgazione della “Carta dei diritti dei bambini”.

Recentemente è stata ricordata la sua memoria con una frase della poetessa Emily Dickinson, che si intende riprendere e riportare sulla targa celebrativa. Così recita: “Essere ricordati è quasi come essere amati, ed essere amati è il Paradiso”.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: ROSANNA – CHE ERA ALLA RICERCA DI UN DONATORE DI MIDOLLO OSSEO – È MORTA