la vaccinazione è fondamentale
Renzo Bufalino (sindaco di Montedoro)

Renzo Bufalino: “La vaccinazione è fondamentale per sé stessi e per gli altri”. Il sindaco di Montedoro lo dichiara chiaramente. E poi, senza peli sulla lingua, precisa: “Nel nostro paese è ancora alta la percentuale di non vaccinati nelle fasce d’età 60-64 anni e 70-79 anni”.

la vaccinazione è fondamentale
Un infermiere somministra il vaccino

Il sindaco Bufalino aggiunge: “Poiché queste sono considerate fasce a rischio, è importante che quante più persone provvedano a vaccinarsi il prima possibile”. Dunque, la vaccinazione è fondamentale.

Fornisce alcuni dati, secchi e puntuali. I vaccini, di Montedoro, della fascia 60-64 anni sono 41 (57%), i non vaccinati sono 32 (43%); della fascia 65-69 anni, le persone vaccinate sono 52 (75%), i non vaccinati 17 (25%).

Ed ancora: la fascia di età tra i 70 e i 79 anni: i vaccinati sono 67 (49%), i non vaccinati sono 69 (51%). Mentre per quanto concerne gli over 80, sono ben 107 le persone che hanno ricevuto il siero (75%); non hanno ricevuto nessuna somministrazione il 25% della popolazione, ovvero 35 persone. Ovviamente ci stiamo riferendo a chi ha un’età superiore agli ottant’anni.

Queste sono le fasce d’età a rischio e l’appello del sindaco Bufalino, giusto e sacrosanto, è quello di vaccinarsi presto. Le varianti potrebbero far danni, dunque bisogna mettersi in sicurezza per contrastare il Coronavirus.

Se la vaccinazione è fondamentale, assumere comportamenti equilibrati e responsabili è necessario. Mantenere le distanze e igienizzarsi le mani frequentemente. Da qualche giorno non c’è più l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, tuttavia si confida sempre nel buonsenso e nel senso civico di tutti.

La Voce del Nisseno, infine, dispone di alcuni dati riferibili a Montedoro. Secondo l’ultimo report dell’Asp di Caltanissetta, aggiornato a due settimane addietro, del piccolo paese del Vallone hanno ricevuto – in tutto – la prima dose 590 persone e per quanto attiene la seconda dose 307. Percentualmente le cifre sono le seguenti: 40,72% (prime dosi), 21,19 (seconde dosi).

Come si ricorderà, Montedoro è già stata zona rossa. Attualmente non ha nessun caso positivo. In tutto, dall’inizio dell’emergenza sanitaria da Covid-19, ne ha avuti 87 (di cui tre decessi).

MICHELE BRUCCHERI 

LEGGI ANCHE: MONTEDORO, ECCO L’OASI DELL’AGRICOLTURA DELL’IMPRENDITORE NICOLÒ BUFALINO