pubblico
La prefettura di Caltanissetta

Nel pomeriggio di ieri, la prefetta Chiara Armenia ha presieduto un Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, a cui hanno partecipato i Responsabili Provinciali delle Forze di Polizia ed il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, allargato alla partecipazione del dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro e dei rappresentanti dell’Azienda Sanitaria Provinciale per un approfondimento congiunto sulle misure governative dirette ad assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’applicazione della certificazione verde Covid-19.

pubblico
La prefettura di Caltanissetta

Nella circostanza sono stati affrontati gli aspetti interpretativi dell’impianto normativo che disciplina la predetta certificazione verde alla luce della contingente situazione epidemiologica del territorio della provincia di Caltanissetta, in particolare sono state richiamate le recenti disposizioni che regolano l’obbligo del “green pass” per l’accesso ai luoghi di lavoro pubblico e privato dal prossimo venerdì 15 ottobre per le quali si sono verificati manifestazioni di dissenso ed illegalità che hanno interessato sedi di organizzazioni sindacali e strutture sanitarie.

In proposito sono state approfondite le linee guida adottate con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 11 ottobre 2021 per l’omogenea definizione delle modalità organizzative delle verifiche sul possesso della suddetta certificazione anche con riguardo alle modalità e ai soggetti preposti ai relativi controlli.

È stato inoltre sottolineato che l’uso del “green pass” costituisce una misura ulteriore a salvaguardia della salute, che non può far ritenere superati i vari protocolli aziendali e di settore, per cui, con l’approssimarsi dell’operatività delle anzidette misure adottate dal Governo nazionale per l’obbligatorietà della “certificazione verde”, si è ritenuto di programmare, nell’ambito delle attività di prevenzione costantemente assicurate dalle Forze di Polizia, dispositivi di vigilanza a protezione delle sedi sindacali nonché dei siti ritenuti a rischio in relazione all’attuale contesto, quali le sedi delle Istituzioni operanti in quest’ambito provinciale.

Nel contempo è stata raccomandata la massima attenzione sull’attività di verifica e controllo circa l’impiego dell’anzidetta certificazione a tutela della salute pubblica, intensificando, tra l’altro, l’attività informativa al fine della tempestiva predisposizione di ogni misura diretta a prevenire il comportamento di illegalità e scongiurare eventuali turbative.

LEGGI ANCHE: FESTA DELLA LIBERAZIONE: IL MESSAGGIO DELLA PREFETTA DI CALTANISSETTA