Alessandro Alongi
Alessandro Alongi

“Dopo 16 anni torno a sedere su un banco istituzionale. Era il 2005 quando, a 25 anni, venivo eletto per la prima volta in Consiglio comunale a Serradifalco. È passato tempo, ma non la voglia di servire la comunità – oggi quella romana – con la stessa passione e la stessa energia di allora. Spero tanto di non deludere nessuno”.

Alessandro Alongi, da Serradifalco a Roma. Per servire le istituzioni. Poco più di un mese addietro, esattamente il 3 e 4 ottobre scorsi c’è stato il voto amministrativo nella capitale. E il giovane politico era candidato al Municipio Roma XII. È stato eletto e il suo impegno per il territorio crescerà.

Alongi, poco più che quarantenne, è tante cose. È un ragazzo brillante e poliedrico: giornalista, docente universitario, nonché appassionato di diritti. Laureato in Giurisprudenza e in Scienze Politiche, è specializzato in Relazioni istituzionali e Diritto parlamentare. Attualmente si occupa di tematiche legali presso un’importante azienda di telecomunicazioni, oltre a svolgere attività di ricerca nell’ambito del Diritto dell’innovazione, del quale è autore di diversi studi e approfondimenti.

Da diversi anni collabora con diverse testate giornalistiche nazionali e locali per cui scrive articoli di cronaca politica, economica e società digitale. Ha pubblicato vari libri e appena quattro anni addietro l’ho intervistato, dopo averlo incontrato a Roma (ero nella capitale per ritirare un premio e il destino volle che ci incontrassimo).

Siciliano di origine, di Serradifalco per l’esattezza, e romano d’adozione, dal 2009 vive nella capitale, dove è impegnato in associazioni di volontariato e realtà culturali. In Sicilia ha ricoperto – come accennato nella sua breve dichiarazione odierna, d’apertura – un mandato da Consigliere comunale. Una passione per la politica che ha continuato anche a Roma, impegnandosi direttamente in iniziative territoriali.

Alessandro Alongi
Alessandro Alongi

Nei giorni scorsi, Alessandro Alongi, aveva affermato: “Meno social e più contatto personale, sarà questo il mio mantra da Consigliere municipale. Già dalla prossima settimana incontrerò chiunque vorrà conoscermi, espormi un problema, darmi la sua lista delle priorità per far ripartire il nostro territorio. Io ci sono”.

Da sempre impegnato in politica e nell’associazionismo, siamo certi che darà una mano concreta laddove serva. Serradifalco è un paese fiero di questo bravo e straordinario ragazzo al servizio del prossimo, in tutte le sue articolazioni.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: LUCIANO VIOLANTE: “BISOGNA IMPOVERIRE LA MAFIA”

DEBORA CAPRIOGLIO: «HO SANGUE SICILIANO NELLE VENE»