di MICHELE BRUCCHERI – I DATI. Sono 45 i nuovi casi positivi (in tutto 673). Il questore annuncia maggiori controlli, ma chiede la collaborazione di tutti. Ecco la distribuzione territoriale del contagio 

In tutto sono tre i comuni del Nisseno in zona rossa: Caltanissetta, Riesi e Montedoro. Da oggi in lockdown il capoluogo (sino al 30 marzo). Ieri, infatti, la Regione – per bocca del presidente Nello Musumeci – ha dichiarato anche Palma di Montechiaro (nell’agrigentino), Caltavuturo (nel palermitano) e Scicli (nel ragusano) zone rosse. Il questore Emanuele Ricifari annuncia maggiori controlli, ma chiede la collaborazione di tutti per contrastare il contagio da Sars CoV-2.

Dall’ultimo report dell’Asp di Caltanissetta, frattanto, emergono i dati del contagio nel Nisseno aggiornati al giorno precedente. Si sono registrati 45 nuovi casi positivi: 29 sono ascrivibili al capoluogo, 8 a Montedoro, 4 a San Cataldo, 2 a Niscemi, 1 a Gela e 1 a Sommatino.

Un paziente di Caltanissetta, inoltre, ricoverato presso la UOC Anestesia e Rianimazione. I guariti sono quattro pazienti: due del capoluogo nisseno, uno di Milena e uno di Niscemi. I positivi, complessivamente, ad oggi, sono 673. Di questi, 46 sono ricoverati in Malattie infettive e 6 si trovano in Terapia intensiva. Dunque, sono 621 in isolamento domiciliare con sintomi lievi o senza sintomi.

I guariti dall’inizio della pandemia da Covid-19 sono stati 6.617. Le vittime 171. Di cui due in ospedali fuori provincia. Dall’inizio dell’epidemia, ancora, sono risultate positive – nel Nisseno – 8.208 persone.

Per quanto concerne la distribuzione territoriale del contagio, a Caltanissetta si registrano 236 casi secondo il bollettino dell’Asp. E poi: 65 a Niscemi, 61 a Gela, 46 a Mussomeli, 7 a Mazzarino, 6 a Sommatino, 4 a Butera, 1 a Campofranco, 39 a Serradifalco (secondo il sindaco Leonardo Burgio, 40 casi – escludendo i dieci positivi della casa accoglienza).

Ed ancora: 35 a San Cataldo, 83 a Riesi, 33 a Montedoro, 17 a Villalba, 11 a Delia, 15 a Vallelunga Pratameno, 10 a Milena, 2 a Santa Caterina Villarmosa e due provenienti da fuori provincia. Registrano nessun caso i comuni di Acquaviva Platani, Bompensiere, Marianopoli, Resuttano e Sutera.

Infine, un accenno ai dati siciliani. Flette la curva del contagio. Ieri si sono registrati 523 casi positivi (processati 21.455 tamponi molecolari e test rapidi). Basso il tasso di positività, appena il 2,4%. Quattordici le vittime nelle ultime ventiquattr’ore. Il piano di vaccinazione è in fase di attesa, dopo la temporanea sospensione di AstraZeneca avvenuta improvvisamente ieri pomeriggio.

MICHELE BRUCCHERI