consapevolezza
Presidio ospedaliero Sant'Elia di Caltanissetta

Oltre undicimila guarigioni dal Coronavirus nel Nisseno, dall’inizio dell’epidemia. Esattamente 11.046 persone, sino a ieri. Complessivamente 226 decessi, di cui due persone provenienti da fuori provincia.

undicimila guarigioni
Il Coronavirus

Dei casi totali di positività, Caltanissetta ne ha certificati – secondo i dati dell’Asp nissena – 2.564. Ma il primato spetta a Gela con 4.044 infezioni. A Niscemi poi i casi positivi, complessivamente, sono stati 1.453. In tutto, vi sono stati 11.523 casi positivi dall’inizio della pandemia.

In questo “podio” al negativo, dunque, sono prima Gela, seconda il capoluogo nisseno e terzo posto per Niscemi. A ruota, vi sono: San Cataldo con 812, Riesi 507, Mazzarino 413, Mussomeli 333.

Ed ancora: Serradifalco con 262, Sommatino 128, Santa Caterina Villarmosa 107, Butera 99. E in ordine sparso, gli altri numeri più significativi riguardano: 48 casi a Campofranco, dall’inizio dell’emergenza sanitaria; 78 a Delia, 87 a Montedoro, 73 a Marianopoli.

Il comune che ha fatto registrare il minor numero di contagi è Sutera con quattro infezioni.

Per quanto concerne i decessi, il tributo più alto l’ha fatto registrare Gela con 76 vittime. Poi c’è Caltanissetta con 43 e Niscemi con 25. Rispetta la graduatoria delle infezioni, sostanzialmente. Per l’elevato numero di casi positivi.

Quindici decessi sono stati certificati a San Cataldo, sei a Riesi, cinque a Serradifalco, tre a Montedoro. Solo per citarne qualcuno.

Poco più di undicimila guarigioni, dunque, e più di 11.500 infezioni, secondo il bollettino dell’Asp di Caltanissetta: sono questi i principali numeri, oltre – purtroppo – ai decessi che portano sempre tristezza e sgomento. Lentamente, si intravede lo spiraglio della normalità. Per il calo del contagio, per l’incremento delle vaccinazioni e per il clima, caldo, favorevole a dare una spallata a questo maledetto virus.

Confidiamo, tutti, unanimemente, nel senso di responsabilità per vivere tempi migliori.

MICHELE BRUCCHERI 

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS NEL NISSENO: ECCO I NUMERI DEL CONTAGIO E QUELLI DELLA VACCINAZIONE