di MICHELE BRUCCHERI – CRONACA. Roberto Gambino, sindaco del capoluogo, informa della “repentina crescita dei casi in città”. Con un’ordinanza notturna vengono chiuse tutte le scuole

Con una diretta Facebook, nella tarda notte di ieri, il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino ha annunciato: “Abbiamo ricevuto dall’Asp una nota che ci informa della repentina crescita dei casi nella nostra città. Per questo motivo servono provvedimenti urgenti”. Anticipa che firmerà un’ordinanza con la quale si chiuderanno le scuole di ogni ordine e grado, già da stamattina. Inoltre, saranno chiuse anche le ville cittadine. E informa che “abbiamo avuto alcuni casi di Covid-19 al Comune, per cui assicureremo soltanto i servizi essenziali”. Ci sono contatti ai massimi livelli per istituire la zona rossa.

Nell’ordinanza si legge che l’andamento dei contagi “dimostra che si sta diffondendo in città il virus in modo fortemente progressivo e impone di adottare misure proporzionalmente conseguenti”. Dà conto della riunione che si è tenuta con il COC per esaminare quanto segnalato dall’Asp di Caltanissetta, che “il numero di contagi per settimana supera la quota di 250 per ogni centomila abitanti previsti per la istituzione della zona rossa”, che si è preso contatto con il Dipartimento Regionale della Protezione Civile e che si ritiene urgente adottare “immediatamente un provvedimento a tutela della salute pubblica”.

La quale preveda: che le attività scolastiche e didattiche per tutte le scuole di ogni ordine e grado si svolgono esclusivamente con modalità a distanza. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali… che siano sospese le attività commerciali degli H 24 dalle ore 18 alle 5 del mattino; che siano chiuse le ville e i giardini comunali e gli impianti sportivi comunali ad eccezione di quelli che sono funzionali allo svolgimento di attività previste dalle rispettive Federazioni; che il personale degli uffici comunali sia posto in lavoro agile ad eccezione soltanto dei servizi essenziali.

Si chiede contestualmente al presidente della Regione, Nello Musumeci, l’istituzione della zona rossa per contenere il contagio da Covid-19.

ULTIM’ORA. Disco verde per la zona rossa da parte della Regione. Un provvedimento immediato che scatterà da domani e sino al 30 marzo. Due settimane di restrizioni per la grave emergenza sanitaria. Per “il picco decisivo” delle ultime 48 ore, come ammette il sindaco Gambino. “Il virus c’è”, sottolinea in un video. “Dobbiamo essere uniti e rigenerare la nostra città”, conclude.

MICHELE BRUCCHERI