silvana grasso
Silvana Grasso (foto di Giovanni Giovannetti)

Silvana Grasso, una delle più brave scrittrici italiane, inaugura giovedì prossimo (7 ottobre, alle ore 19), un ciclo di incontri culturali presso il Teatro Regina Margherita di Caltanissetta.

silvana grasso
Il giornalista Michele Bruccheri e la scrittrice Silvana Grasso

Il Teatro, dunque, come luogo di fecondo dibattito e di sano confronto culturale, aperto alla grande Letteratura.

Silvana Grasso è una delle più talentuose scrittrici viventi, autrice di famosi romanzi tradotti in greco, olandese, inglese, tedesco: come ad esempio, Il Bastardo di Mautàna (Anabasi, 1994), L’albero di Giuda (Einaudi, 1997), La pupa di zucchero (Rizzoli, 2001), La domenica vestivi di rosso (Marsilio, 2018).

Ed ancora: di racconti come Pazza è la luna (Einaudi, 2007), Nebbie di ddraunàra (La Tartaruga, 1993); e poi di pièce teatrali come La notte di san Giovanni (radiodramma per la Rai, Manca solo la domenica (produzione Teatri Uniti).

E poi vincitrice nel 1997 del premio Vittorini, nel 1996 premio nazionale Pisa, nel 1997 premio internazionale Sileno d’oro, e poi ancora nel 2002 il premio Brancati, nel 2006 il Grinzane Cavour, solo per citare qualcosa.

L’attrice Guia Jelo, che si è formata al Teatro Stabile di Catania, e al Piccolo di Milano con Giorgio Strehler, leggerà alcuni passi tratti dai romanzi della scrittrice. L’autrice sarà intervistata dalla giornalista Ivana Baiunco.

Silvana Grasso è nata a Macchia di Giarre, in Sicilia. Vive tra Gela e Giarre. È filologa classica, scrive racconti, romanzi, pièce teatrali e collabora con diverse testate. Le sue opere sono state premiate con importanti riconoscimenti.

Un libro molto bello, tra gli altri, per noi che siamo suoi amici, è stato “Solo se c’è la Luna” (Marsilio 2017). La manifestazione culturale di giovedì è da non perdere.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: CALTANISSETTA, DACIA MARAINI: «LA LETTURA È FORMATIVA E CREA INTELLIGENZA»