Se è vero, come è vero, che dietro al successo di un uomo c’è sempre una donna, è altrettanto vero che dietro al successo di una squadra di calcio c’è sempre un’ottima società.

I falchetti della FCD Serradifalco hanno disputato un buon campionato di Prima Categoria (Girone H), piazzandosi dietro al Geraci (59 punti) con 49 punti (ex aequo con il Real Suttano sconfitto poi nella finale dei play off).

A Gela, infine, contro il Vittoria c’è stato il 3 a 2, catapultando – di fatto – la compagine sportiva guidata da Salvatore Caramanna in Promozione. Un grande successo che ripaga gli immani sacrifici del gruppo dirigente.

I giocatori del Serradifalco calcio
I giocatori del Serradifalco calcio

“Siamo soddisfatti – ammettono al nostro microfono Salvatore Caramanna e Gaetano Gruttadaurea, rispettivamente presidente e vice presidente della società sportiva -. Un risultato eccellente. Abbiamo una squadra competitiva e faremo pochi interventi. Disponiamo già di un gruppo forte. Non dobbiamo smantellare nulla. Puntiamo a tre uscite e a tre entrate.

Per potenziare questa squadra che militerà in Promozione. Abbiamo tanti giovani locali, tutti promettenti. Li valorizzeremo sempre per farli crescere. I nostri giovani poi sono gemellati con l’Akragas e questi stage servono per migliorare. Qualche tempo fa, abbiamo mandato a Crotone – nelle giovanili – il nostro bravo Chiparo ”.

“Il nostro progetto più immediato – proseguono Caramanna e Gruttadaurea – è sistemare intanto il nostro campo. La struttura è precaria. Investiremo per rendere il campo sportivo agibile. Questi interventi saranno a nostro carico, ma c’è anche l’aiuto dell’Amministrazione comunale”.

La gioia del Serradifalco calcio
La gioia del Serradifalco calcio

Una squadra, dunque, che in campionato ha siglato circa cinquanta reti, subendone 23. In tutto, 14 vittorie e 7 pareggi (le sconfitte sono state 5). Bomber, l’incisivo Giuseppe Giaconia (classe 1986, di Petralia Sottana con trascorsi in serie D). Ha realizzato 13 gol, pur giocando poche partite per un lungo infortunio.

Un vice capocannoniere dalle grandi capacità balistiche. Sia nella finale dei play off del girone, contro il Real Suttano, sia a Gela nello scontro finale contro il Calcio Vittoria ha segnato le reti decisive. Gol pesanti e indimenticabili.

I vari reparti sono affidabili, la tifoseria entusiasta e fedele, la società mostra grandi ambizioni. Con tutti questi ingredienti si possono combattere nuove battaglie sportive.

Nel recente passato ci sono state Promozione ed Eccellenza, adesso si sogna per importanti traguardi. Il merito di tutto ciò va, indubbiamente, al solido e affiatato gruppo dirigente: Salvatore Caramanna (presidente), Gaetano Gruttadaurea (vice presidente), Roberto Middione (addetto social e web), Giuseppe Fazio (preparatore portieri), Filippo Gruttadauria e Michele Insalaco (dirigenti accompagnatori), Fabrizio Guarino (dirigente) e all’allenatore Carmelo Giordano.

E alla granitica squadra. Portieri: Michele Anzalone e Michele Noto. Difensori: Domenico Amico, Calogero Bonfatto, Rosario D’Amico, Leonardo Latona, Calogero Pace, Luca Ricotta, Salvatore Montana, Moustapha Sane e Michelangelo Vilardo.

Centrocampisti: Filippo Cordaro, Antonio Demare, Calogero Geraci, Diego Giaconia, Carmelo Latona e Angelo Giardina. Attaccanti: Filippo Giaccio, Giuseppe Giaconia, Emanuele Salinitro e Giovanni Rizzo.

Con il forte e convinto sostegno di tutti (dalla tifoseria agli sponsor, dal Comune alla ferrea volontà di conquistare importanti risultati da parte di giocatori e società) si scriveranno – è questo il vero auspicio – altre belle e memorabili pagine di storia sportiva. Ci vorrà pazienza, ma soprattutto grande senso di abnegazione.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: AMEDEO GORIA: «MI PIACEREBBE SCRIVERE SULLE TANTE ESPERIENZE AVUTE»