milena petrarca
Un'opera di Milena Petrarca

Artista a trecento sessanta gradi, figlia d’arte, nata a Pozzuoli, ma attiva tra Latina e New York dove ha esposto in diverse rassegne, Milena Petrarca, attraverso la sua arte ha saputo restituire le emozioni della vita oltre il tempo dando spazio non solo alla bellezza e forza della figura femminile, ma ai luoghi e paesaggi della sua terra tra Pozzuoli e Napoli in particolare con le vedute della costa e del Vesuvio, comprese poi le coste del litorale laziale. Oltre ad essere pittrice affermata e di successo, è anche un’ottima scultrice, ritrattista, stilista e poetessa raffinata, capace di donare con la sua creatività stati d’animo che appartengono all’uomo, alla sua vita sospesa tra gioie e malinconie, desideri e speranze.

milena petrarca
Milena Petrarca e un suo dipinto

Questa sua passione per l’arte l’ha respirata fin da bambina grazie allo zio Tommaso pittore e alla madre Maria Panetty Petrarca grande drammaturga e autrice di testi teatrali e canzoni napoletane, nonché artista lei stessa, educatrice ed insegnante. Se lo zio Tommaso grande acquarellista di origine scozzese, è stato il suo primo maestro di pittura nel farle vivere quella magia del dipingere all’aperto scoprendo posti di rara bellezza abitati da una natura selvaggia e attraversati da una luce incantevole come la selva dei Monti Astroni e il Lago D’Averno; la madre Maria Panetty le ha trasmesso l’amore per il teatro, la recitazione, il canto e la moda. Tra l’altro sua madre ha fondato nel 1952 la scuola il “Cumanun” dove si sono formati nomi noti nel panorama dello spettacolo tra cui l’attrice Sophia Loren.

Ad Ardea (Roma) nell’ambito del Festival di Arte Cultura e Spettacolo giunto alla settima edizione, il prossimo 3 settembre Milena Petrarca, artista di fama internazionale alle ore 19 presso Villa Domus Danae, espone la sua mostra personale con dipinti che mettono in luce l’immagine della donna nelle sue diverse espressioni tra dolcezza e forza, sensibilità e fierezza. Patrocinato dal Comune di Ardea, il Festival. Domus Danae organizzato e diretto da Dario Volante, che è anche presidente del Centro di cultura Domus Danae, ha proposto nelle serate di questa calda estate, a partire dallo scorso 2 luglio, diversi appuntamenti di successo legati alla musica, al teatro e alla danza.

La direzione artistica del festival da questa edizione oltre che da Dario Volante è curata dal Maestro Fausto Sebastiani docente di composizione al Conservatorio Licinio Refice di Frosinone. Lo spirito del festival a carattere internazionale, è infatti quello di restituire un’interazione tra le diverse discipline: arte, cultura, musica, danza e spettacolo a creare una sinergia di rimandi emozionali dove si intrecciano i ritmi dei suoni, delle parole e della gestualità legata al corpo, compresa la forza evocativa dell’arte.

A fare da cornice agli appuntamenti con la musica del 3 settembre è la mostra di Milena Petrarca invitata a partecipare alla manifestazione da Maria Luisa Neri Presidente dell’Associazione l’Arte del Suonare che promuove giovani talenti come la violinista Matilde D’Ario.

Ad organizzare questo evento del 3 settembre sono stati Maria Luisa Neri e Dario Volante. A presentare gli appuntamenti del festival è Federico Biserna. Appuntamento il 3 settembre alle ore 19 con la grande mostra di Milena Petrarca, abbinata all’anteprima musicale della violinista Matilde D’Ario a partire dalle ore 20, cui segue alle ore 20.30 il concerto “Pianofortissimo” del pianista Mikkel Torup.

SILVANA LAZZARINO

LEGGI ANCHE: MILENA MICONI: “HO CAPITO CHE MI DIVERTIVO A STARE SUL PALCOSCENICO”