voglio vivere così
La copertina del progetto discografico

“Voglio vivere così” è il nuovo disco d’autore di Claire D. (alter ego artistico di Chiara Lo Presti) che prende vita grazie a questo progetto inedito e intenso, in cui si ritrovano la passionalità del tango, la freschezza delle sonorità jazz, il brio delle note carioca, l’intensità a tratti quasi teatrale che rievoca il mondo del musical.

voglio vivere così
La copertina del progetto discografico

“Ho deciso di raccogliere un’eredità familiare matrilineare, quella che, da quattro generazioni di donne della mia famiglia, tramanda la dote del canto, avvalorandola – spiega -. Dopo che la vita mi ha concesso molti doni, tra cui quello della maternità, ho capito che era arrivato il momento giusto per esprimere la mia gratitudine e l’ho fatto raccontando la vita stessa, dando valore a quanto mi/ci rende umani: le relazioni, l’intessere legami profondi, la capacità di provare ed esprimere sentimenti, rispettando la nostra profonda natura e quella del modo che ci circonda, celebrando un nuovo umanesimo”.

“Voglio vivere così” nasce da questo substrato esperienziale, da queste intenzioni e diventa opera musicale d’autore, sotto la direzione artistica di Beppe Frattaroli e grazie alla collaborazione con grandi professionisti quali Michele Di Toro, Amedeo Ariano, Francesco Puglisi, Daniele Di Bonaventura, Jorge Ro, che hanno contribuito alla realizzazione dell’album.

Un impasto variegato che dà sapore a brani nei quali si dispiegano i frammenti di un mondo tutto al femminile, in cui i sogni si perseguono con determinazione, sempre, li si mette a dimora, come semi, e nel tempo si attende che fioriscano e diffondano la loro più profonda essenza.

Figlia d’arte, la nonna materna era cantante lirica di professione. Claire D. si appassiona alla musica sin da bambina accostandosi al canto e allo studio del pianoforte e della chitarra classica. In adolescenza colleziona numerose esperienze all’interno di diversi gruppi musicali che le danno l’opportunità di esibirsi e di intrattenere il numeroso pubblico che anima le piazze di tutta Italia.

Trasferita a Roma per gli studi universitari, incide due dischi per il cantautore Beppe Frattaroli, in qualità di vocalist, e si esibisce nei locali e i club romani. Prende parte a numerosi concorsi canori di rilevanza nazionale.

LEGGI ANCHE: GRAZIA DI MICHELE, LA DOLCEZZA DI UNA CANTAUTRICE