Stagione teatrale
I protagonisti della presentazione

Stagione teatrale a Serradifalco di grande spessore. Varato un palinsesto ricco ed eterogeneo, formato da ben nove eventi. È stato illustrato il cartellone dal direttore artistico Vincenzo Volo presso il teatro comunale De Curtis.

Stagione teatrale
Giovanna Criscuolo al microfono

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 20.30. La stagione teatrale prevede tre sezioni: musica, cabaret e teatro. Ma prima di snocciolare date e nomi, le parole che sono state pronunciate nel corso dell’iniziativa di presentazione.

Vincenzo Volo ha, tra le altre cose, detto: il teatro è un modo di amare. Ha evidenziato l’importanza della comunicazione teatrale e che la nuova stagione è un gioco di squadra, una sinergia di forze. Ha delicatamente fatto un riferimento al peso della responsabilità che la Cultura ha verso la società. Serradifalco, infatti, nelle scorse settimane ha registrato dolorosi episodi di cronaca.

Il direttore artistico ha ricordato questo lungo periodo di pandemia che ha creato notevoli problemi a tutti. E che fare teatro “è molto difficile”, ma una comunità cresce anche con “importanti storie da raccontare e il teatro ha una grande funzione sociale”. Ed ancora: il teatro “nasce dove ci sono ferite” e il teatro ha la magica capacità di far viaggiare, tutti.

Per Vincenzo Volo bisogna salvaguardare il teatro e “fare cerchio” per ritrovare il senso di comunità. Ecco allora la feconda collaborazione tra associazione culturale In Arte, Comune di Serradifalco e la Rete Latitudini. Insieme per fare Cultura, come antidoto.

Il sindaco Leonardo Burgio ha, opportunamente, ribadito il tratto distintivo di Serradifalco che è “invidiata per gli eventi che promuove” e per i tanti talenti che la comunità esprime. In tutti i settori. Ha elogiato le capacità organizzative di Volo che mette a disposizione della comunità la sua esperienza e le sue conoscenze, per donare poi – al paese – eventi di grande livello. Anche lui, parlando di “patata bollente” affidata al territorio e facendo un vago cenno ai recenti fatti di cronaca ha encomiato l’impegno delle realtà associative per far crescere tutti.

Stagione teatrale
Il direttore Michele Bruccheri e Manlio Dovì

L’attrice catanese Giovanna Criscuolo ha letto un messaggio dell’artista Simona Miraglia, anima dell’associazione In Arte, afona quella sera. Ribadito il ruolo centrale che ha il teatro, la cultura, per far crescere il territorio. Questa associazione opera dal 2008 e le soddisfazioni sono state enormi, ma anche gli ostacoli da fronteggiare. In merito alla nuova stagione teatrale è stato detto che sarà scoppiettante. È stata doverosamente ringraziata l’associazione “Pier Giorgio Frassati”, per il prezioso lavoro di supporto, e la responsabile del teatro comunale Maria Baglio. È stata elogiata l’artista Silvia Aquilina per la grafica del progetto “Accade solo al teatro”.

Infatti, le proposte sono tante e sono per tutti i gusti. Suddivise in tre categorie. Si parte sabato 11 febbraio con un omaggio al grande Franco Battiato. “Orizzonti perduti” con il Guarnieri Ensemble (produzione Art Evolution): Nadia Tidona (violino solista), Giuseppe Guarnieri (pianoforte e cori), Alessandro Romano (chitarra e voce), Giovanni Peligra (attore narratore).

Venerdì 24 febbraio ci sarà “Eccoci qua” di e con Toti e Totino (al piano Alex Magrì). Serata di cabaret, all’insegna del divertimento assicurato. Poi teatro venerdì 3 marzo con “A testa sutta” di Luana Rondinelli (produzione Madè). Regia e interpretazione di Giovanni Carta.

“Facce ride show” è in programma per venerdì 11 marzo con l’artista siciliano Manlio Dovì. Anche in questa occasione si prevede una massiccia partecipazione. Lo spettacolo è di Antonio Di Stefano e Manlio Dovì che anni addietro venne proprio al De Curtis. E venerdì 31 marzo ci sarà “Il territorio va in scena” (da un’idea di e con Max Paiella e Matteo Boldrini).

Due appuntamenti ad aprile. Domenica 16 “Le mille bolle blu” di Salvatore Rizzo (regia e interpretazione di Filippo Luna). La produzione è Nutrimenti terrestri. Venerdì 21 aprile ci sarà “Itria” (testo, regia e interpretazione di Aurora Miriam Scala). Voci off Cinzia Maccagnano, Andrea Maiorca, Alessandro Romano, Corrado Scala, Giuseppe Vignieri (produzione “La Bottega del Pane”).

Stagione teatrale
Il direttore Michele Bruccheri con Toti e Totino

A maggio altri due eventi di grande pregio. Venerdì 5 maggio (fuori abbonamento) “Miseria e nobiltà” (di Eduardo Scarpetta). Con la regia di Alessandro Idonea, con Giovanna Criscuolo, Vincenzo volo e lo stesso regista. Questa è una produzione Associazione Gags. Infine, con una produzione dell’associazione In Arte – venerdì 26 maggio – andrà in scena “Una notte ad Amsterdam” (di Giovanna Criscuolo, regia di Federico Magnano San Lio). Spettacolo con Vincenzo Volo e Giovanna Criscuolo.

In un video-messaggio (proiettato alla presentazione) su schermo gigante, Manlio Dovì ha dichiarato: “Apri il sipario e nasce un sogno”. E questi nove eventi ci faranno, sicuramente, sognare.

MICHELE BRUCCHERI

*

Info e Prenotazioni:

Biglietteria Teatro Antonio De Curtis

(Via Cav. Vittorio Veneto – Serradifalco)

Dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12

Martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 16 alle ore 18

+39 327 6685030

+39 327 1559908

+39 333 5276578

LEGGI ANCHE: ENORME SUCCESSO E GRANDE PARTECIPAZIONE A SERRADIFALCO PER LA FESTA DE “LA VOCE DEL NISSENO”

Articolo PrecedenteAPPALTATI I LAVORI PER LO STADIO DI SERRADIFALCO CHE AVRÀ UN FONDO IN ERBA SINTETICA
Articolo successivoSICILIANTICA DI SANTA CATERINA VILLARMOSA IN PRIMA LINEA SUL FRONTE CULTURALE