“Mi è stato insegnato che ogni progresso viene dalla lettura e le cose che sappiamo le impariamo a scuola o leggendo”

 
 Chiara Falcone

In una Scuola della quale spesso i giornali raccontano di atteggiamenti violenti e di sfida di studenti nei confronti di insegnanti o di episodi di bullismo, da Sommatino arriva una storia che va completamente in direzione opposta.  

Si tratta di una donazione di libri da parte di una alunna. Con una breve lettera indirizzata alla Dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo “Nino Di Maria” di Sommatino, professoressa Agata Rita Galfano, infatti l’alunna di seconda media, sezione A ad indirizzo musicale, Chiara Falcone (figlia dello scrittore Filippo Falcone) ha donato circa 170 dei suoi libri alla biblioteca dello stesso Istituto.

Nella sua lettera ha motivato la donazione, scrivendo: “Ho avuto la fortuna, sin da piccola, di essere stata educata alla lettura. Questo mi ha permesso di raccogliere e leggere tanti libri di racconti, favole e storie per l’infanzia. Adesso vorrei donare tutti questi libri, circa 170, alla Biblioteca del nostro Istituto per dare la possibilità ad altri bambini di leggere queste storie”. E la giovane studentessa chiosa: “Mi è stato insegnato che ogni progresso viene dalla lettura e le cose che sappiamo le impariamo a scuola o leggendo”.

Per l’iniziativa la stessa Dirigente scolastica ha voluto ringraziare personalmente Chiara Falcone, comunicando che l’Istituto comprensivo “Nino Di Maria” ha già acquisito i libri nella sua biblioteca, così come congratulazione per questo esempio positivo sono arrivate anche dal professor Antonio Vitellaro, presidente della Società Nissena di Storia Patria, molto impegnato con varie iniziative sul versante dell’antibullismo nelle scuole, elogiandone l’esempio.

V.N.