CULTURA/2. «Bocca di rosa» in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Serata di beneficenza con la presentazione del romanzo “Bocca di rosa” della scrittrice Mariella Buono a San Cataldo. In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Un evento culturale di grande spessore, patrocinato dal Comune, presso la sala Borsellino. A promuovere l’iniziativa è stata l’associazione culturale “Amici dell’Aquilone”, presieduta da Antonio D’Agliano che – in apertura – ha dato un saluto.

A moderare l’incontro è stato il giornalista Michele Bruccheri. Oltre all’autrice del libro, il tavolo della presidenza era composto da Nuccio Mula (docente presso l’Accademia di Belle Arti “Michelangelo” di Agrigento), Giuseppe Petix (studioso leonardiano, poeta e scrittore) e Maria Concetta Naro (assessore alla Cultura).

Parte dei proventi della vendita del volume sono andati all’Associazione Disabili di San Cataldo, guidata dal presidente Giovanni Pilato, che nel corso della manifestazione è intervenuto. Prima dei relatori, tuttavia, aveva preso la parola il sindaco Giampiero Modaffari offrendo degli spunti di riflessione.

Ad arricchire la serata (partecipe e attento il pubblico), le testimonianze di Anna Licia Naro ed Eloise Capizzi. Sono stati declamati anche i versi struggenti di Manuela Sciascia, moglie del professor Mula, presente in sala. Al termine dell’evento, alla scrittrice Buono e all’assessore Naro è stato consegnato un omaggio floreale dal presidente D’Agliano.

“Bocca di rosa” è un romanzo di 105 pagine, un libro che fa sbocciare i fiori della speranza. Un volume crudo, forte, intenso, avvolgente e bello. Una scrittura che incide, scava, capace di denuncia. Una scrittura gravida e non sterile. Una scrittura che è sinonimo di coraggio, di forza, di dignità. Sostanzialmente un inno all’amore.

E’ stato presentato in altri posti, recentemente (Serradifalco e Catanzaro, su tutti) riscuotendo un grande successo e vivo apprezzamento. E’ stato inoltre anticipato, nel corso del meeting culturale, che prossimamente verrà realizzato un trailer con noti attori. Un riconoscimento importante e prestigioso per Mariella Buono.

MICHELE BRUCCHERI