sicilia bedda
Attilio L. Vinci

Ennesimo e prestigioso riconoscimento per Attilio L. Vinci. Scrittore e giornalista, tenace divulgatore culturale, ha ricevuto un attesto di merito dall’associazione culturale “Sicilia Bedda”. A firma del presidente, professor Andrea G. Randazzo, sta scritto: “Per le virtù culturali, professionali e sociali”.

sicilia bedda
Il riconoscimento

Un riconoscimento nell’ambito della settima edizione “Convivio di poeti e scrittori nel Belice”. Una grande soddisfazione, dunque, per questo nostro caro e pregevole amico, collaboratore del nostro periodico d’informazione La Voce del Nisseno.

Autore di numerosi libri, Attilio L. Vinci vanta origini marsalesi ma vive a Mazara Del Vallo (in provincia di Trapani). Ha avuto, in un recente passato, dedicata anche una prestigiosa scheda di autorità (autori) nel catalogo collettivo delle istituzioni che partecipano al Servizio Bibliotecario Nazionale: SBN (OPAC SBN).

È sostanzialmente un servizio a rete promosso dal MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il turismo), dalle Regioni e dalle Università, e coordinato dall’ICCU (Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche e per le informazioni bibliografiche), che consente all’utenza di accedervi con modalità di ricerca. Per lui, naturalmente, motivo di straordinaria fierezza.

Attilio L. Vinci, giornalista e scrittore, spazia dalla saggistica alla storia, dall’arte all’archeologia, dall’ambiente alle eccellenze della terra di Sicilia, con approfondimenti su personaggi. Ha avuto acquisita e catalogata – qualche anno addietro – la sua “opera omnia”, consistente nei 16 libri già pubblicati, dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.

Un riconoscimento prestigioso questo dell’associazione culturale “Sicilia Bedda” presieduta dal professor Randazzo che premia il su forte impegno professionale e culturale.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: RICORDARE MICHELE ABBATE SINDACO DI CALTANISSETTA NEL VENTENNALE DELLA SUA MORTE