le mie ali
Chiara Effe

È disponibile sulle piattaforme digitali “Le mie ali” il nuovo video-singolo della cantautrice sarda Chiara Effe. La label Musa Factory torna a pubblicare il secondo progetto tutto al femminile.

Chiara Effe è una cantautrice cagliaritana con una lunga esperienza in ambito folk dalla ritmica brasiliana e dalle tinte jazz. Da alcuni anni si è trasferita a Torino continuando il suo percorso artistico assimilando l’energia della città piemontese, e sviluppando la poetica nei suoi testi che traggono ispirazione dai classici del cantautorato italiano.

Discograficamente torna, dopo due album, con un nuovo brano dal titolo “Le mie ali” e inaugura la sua collaborazione con la label calabrese Musa Factory concentrata sulle produzioni al femminile e punta sulle loro sensibilità e sullo spessore artistico.

“La canzone – racconta a La Voce del Nisseno (versione online) Chiara Effe – l’ho scritta pensando a quanto sia possibile ‘fare pace con il dolore’. Attraversa l’apatia, il pianto, il mal di stomaco, l’assenza di sogni e desideri, l’incalzante presenza di incubi giganteschi che ridono. ‘Le mie ali’ è una canzone di rinascita e di rigenerazione. Penso che non si muore finché si respira, finché ci si sente vivi”.

“Ci si trasforma in altro – sottolinea l’artista -. Si muta pelle. E si ricomincia. È un invito rivolto al mondo femminile al quale mi sento di dire: mano a mano che il tempo passa, il male diventa esperienza e finisce sotto pelle.”

Le mie ali” è un brano con una struttura antifonale, che si poggia su un solo elemento principale: la voce. Il resto degli arrangiamenti sonori sono volutamente essenziali: l’immancabile chitarra, dei beats pensati e accolti in sala e poche ma importanti note di contrabbasso.

le mie ali
Chiara Effe

Il videoclip – diretto da Luis Turetti – che accompagna il brano è stato pensato in maniera non didascalica. Tutta l’opera nasce dall’idea di “rigenerazione”, emozionale ed emotiva e il video naif e scanzonato vuole rappresentare la semplicità, l’amore e la felicità omaggiando la vita.

Questi concetti sono esaltati da uno stile da pellicola anni ‘70, arricchito da varie citazioni di classici della commedia italiana. La produzione artistica del brano è curata da Musa Factory con Chiara Effe al canto, percussioni e chitarra troviamo Tatiana Bisceglie al contrabbasso e Vlad “KayaDub” Costabile al basso, chitarra elettrica e programmazioni.

Chiara Effe è un’autrice e cantautrice cagliaritana. Vincitrice del premio Fabrizio de André 2018 ( (targa del pubblico e targa della giuria), nel 2017 ha vinto il Premio Musica Contro le mafie 8^ edizione (ottenendo anche la menzione speciale da parte di Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato), il Duel Contest al Jazz Club di Torino, seconda classifica “Corde e voci d’autore” (Cremona).;

Nel 2019 ha vinto “Ivrea in Musica” e il “Premio dei Premi per il Mei”. Ha aperto concerti di cantautori come Carmen Consoli e Raphael Gualazzi, tra gli altri. Dal 2020 vive a Torino e quest’anno ha ricevuto una menzione speciale per i testi delle sue canzoni al Premio “InediTo 2021” ed è finalista a Botteghe D’autore 2021.

MICHELE BRUCCHERI 

LEGGI ANCHE: GRAZIA DI MICHELE, LA DOLCEZZA DI UNA CANTAUTRICE