di MICHELE BRUCCHERI – TRA INCONTRI & INTERVISTE. Una ridotta ma significativa galleria fotografica documenta i vari momenti. Personaggi famosi e numerose presentazioni: un prezioso bagaglio

C’è un filo rosso che lega i miei articoli: la gioia dell’incontro e della condivisione. Ovviamente, oggi, non potrò aprire completamente l’album dei ricordi, per esigenze di spazio. Non svelerò aneddoti piccanti o qualche rimpianto. Tuttavia, alcune tappe sono incontrovertibilmente scolpite nella mia memoria. Snocciolo volentieri qualche dato.

Sono iscritto all’albo professionale dei Giornalisti della Sicilia da ben 23 anni. Scrivo però da molto prima. Inoltre, ho iniziato a 14 anni con la radio (vi ho lavorato 17 lunghi anni e sono stati la mia prima “palestra”). Oggi ne ho 51 (di anni). Complessivamente, penso di aver scritto circa diecimila articoli. Non c’è un dato oggettivo, ma non siamo lontani dalla verità. Quasi duemila sono le mie interviste ufficiali. Tra queste, oltre 300 sono a personaggi veramente famosi (i cosiddetti vip). 

 
 

Sono numeri forse freddi e anonimi, ma ogni intervista è stato un incontro. Un confronto. Qui, ora, racconto le ultime occasioni che la vita mi ha regalato. Mi hanno sempre arricchito umanamente, culturalmente, spiritualmente e professionalmente. Devo dire “grazie”, naturalmente, a questo mestiere così difficile e affascinante insieme: quello del giornalista.

Ho creato dei moduli fotografici con alcuni personaggi noti. Coloro che ho incontrato negli ultimi tempi. Parto dai giornalisti Gianni Bisiach (Rai), Antonella Appiano (Mediaset), Antonietta Di Vizia (Rai), Michele Cucuzza, Maria Concetta Mattei (Tg2 della Rai) e Paola Zanoni. Per ciascuno ci sarebbe un racconto, un ricordo, ma sarebbe un lusso dilungarmi. 

 
 

Poi ci sono la presentatrice Elettra Curto, l’attore Giovanni Cacioppo e la mia carissima amica Carmen Ingrao (raffinata poetessa), Anna Maria Furlan (segretaria nazionale Cisl), il giudice Giovanbattista Tona, l’attore e cabarettista Sasà Salvaggio e la produttrice Linda Di Dio. Nell’altra galleria fotografica: Armando Cossutta (politico di lungo corso del Pci), Lisa Bernardini (mentre presentiamo a Nettuno – Roma), il vescovo Alfredo Maria Garsia, Clemente Mastella (all’epoca Ministro), Beppe Grillo e le amiche calabresi Maria Podigora (conduttrice televisiva) e Farah Comito.

Ho avuto il piacere di presentare e intervistare Sandra Milo, Nathalie Caldonazzo, Toti e Totino; d’incontrare la stilista americana Parisa Keywanfard, nonché gli attori Paolo Ruffini e la bellissima Violante Placido. Infine, l’altro frammento di memoria – di storia personale e professionale – racchiude l’artista Roy Paci, Povia, Patty Pravo, i Cugini di Campagna (che ho presentato in un’affollatissima piazza), Gigi D’Alessio e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro che ho avuto l’onore e il piacere di intervistare e di abbracciare. 

 
 

In passato, ho pubblicato foto con altri personaggi popolari. Sono prima di tutto persone e poi personaggi, che hanno arricchito il mio bagaglio umano e giornalistico. Rappresentano una raccolta di piacevoli vibrazioni, di chicchi di luce, di schegge di umanità. Sono attimi di vita che diventano eternità, se ricordati come meritano.

Sulla falsariga di una vecchia frase, vorrei concludere con queste poche ma sentite parole. Chi lavora con le mani è un manovale. Chi lavora con le mani e il cervello è un artigiano. Chi lavora con le mani, il cervello e la fantasia è un artista. Chi lavora con le mani, il cervello, la fantasia e il cuore è un vero giornalista.

Nel mio piccolo ho cercato di scrivere una pagina bella, seria e dignitosa di giornalismo nel territorio. Questi diciotto anni alla guida de La Voce del Nisseno, probabilmente, sono la prova di tutto ciò.

MICHELE BRUCCHERI