carmelo marsala
Il sacerdote Carmelo Marsala

È morto don Carmelo Marsala. Aveva ottant’anni. A darne notizia è stato il cardinale vicario Angelo De Donatis, il Consiglio Episcopale e il Presbiterio della Diocesi di Roma. “È entrato nella luce della Risurrezione don Carmelo Marsala”, scrivono brevemente in un messaggio del 5 maggio (il decesso è del giorno prima).

È stato rettore della Rettoria di Santa Maria Scala Coeli dal 2000, vicario parrocchiale della Parrocchia di Santa Marcella dal 1991 al 2000. Ne viene ricordato “il generoso e fecondo servizio pastorale” e “lo affidano all’abbraccio misericordioso di Dio e alla preghiera di suffragio dei fedeli, invocando la pace e la gioia del Signore”.

Don Carmelo Marsala è morto lo scorso 4 maggio e il funerale avverrà martedì prossimo 18 maggio, alle ore 16, nella Chiesa Sant’Alberto Magno di San Cataldo. Da poche ore è giunta la salma presso l’abitazione dei suoi familiari che abitano a San Cataldo.

Lo conobbi, giovanissimo (muovevo i primi passi nel mondo della comunicazione, nella fattispecie nell’ambito radiofonico), nella metà degli anni Ottanta. Lo intervistai a lungo per la radio (era il 24 giugno 1984).

Collaborava, presso la chiesa Madre di Serradifalco, con l’arciprete pro tempore Antonino Migliore (nel 1986, poi, andò in Brasile e successivamente divenne vescovo di Coxim).

Dotato di grande acume e spiccata sensibilità, era di cultura enciclopedica. Lo ricordo con affetto, anche per l’enorme e reciproca stima. Era sobrio, riservato e singolarmente discreto.

Nato a Serradifalco, conseguì la laurea in Lettere Classiche presso l’Università di Catania. Poi la licenza in Scienze religiose all’Università Gregoriana e la laurea in Teologia all’Università Angelicum di Roma.

carmelo marsala
Il sacerdote Carmelo Marsala

Fu docente nei licei. Perfezionò la conoscenza del mondo biblico in soggiorni di studio in Israele. Insegnò Teologia biblica presso l’Istituto teologico-pastorale “Mons. Guttadauro” di Caltanissetta. Tra Santa Marcella e il capoluogo nisseno, fu anche parroco a Pietralata, sempre a Roma, dove ricevette la visita di Papa Giovanni Paolo II

Nel marzo 2019 è morto padre Vincenzo Sorce, all’età di 74 anni. E lo scorso anno, il primo maggio, all’età di 71 anni, il sacerdote Filippo Bonasera. Preti stimati e in prima linea, su vari fronti. Uomini di chiesa e di cultura che lasciano un vuoto incolmabile.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: IL VESCOVO ANTONINO MIGLIORE FESTEGGIA I SUOI 70 ANNI