di MICHELE BRUCCHERI – EMERGENZA CORONAVIRUS. Prima di loro, Riesi, Montedoro e Milena. Ieri 105 nuovi casi positivi nel Nisseno. Nel capoluogo sono più di 700. Dall’inizio della pandemia 180 decessi

Anche Sommatino e Mazzarino diventano “zona rossa”. Da domani e per dieci giorni consecutivi. Attualmente, nel Nisseno, ci sono anche il capoluogo, Caltanissetta, e Serradifalco. Si tinge di rosso questo lembo di territorio per l’esplosione di casi positivi. Sono già state “colorate” di rosso anche Riesi e Montedoro, ma prima di tutti c’è stata la piccola Milena nel periodo natalizio. In questo momento sono una trentina i comuni con le massime restrizioni.

I casi positivi al Sars CoV-2 di ieri – registrati nel consueto bollettino giornaliero dell’Asp di Caltanissetta – sono 105. Di questi, 44 sono pazienti ascrivibili al capoluogo nisseno (29 di Mazzarino, 16 di San Cataldo, 6 di Gela, 3 di Butera, 3 di Niscemi, 2 di Delia, 1 di Mussomeli e 1 di Marianopoli).

foglio excel asp caltanissetta emergenza coronavirus
I dati

Attualmente i casi positivi a Caltanissetta sono 704, dei quali 55 ricoverati in degenza ordinaria e cinque in terapia intensiva. A Mazzarino i casi positivi sono 104. In provincia le infezioni da Covid-19 sono 1.233, i ricoverati sono 85 (68 in degenza ordinaria, 10 in terapia intensiva, 7 ricoverati fuori provincia).

Nelle ultime 24 ore sono stati ricoverati in degenza ordinaria tre pazienti di Caltanissetta, uno di Santa Caterina Villarmosa e uno di Gela. Ricoverato presso la UOC Anestesia e Rianimazione un paziente proveniente da fuori provincia. Trasferiti dalla degenza ordinaria alla UOC Anestesia e Rianimazione due pazienti di Caltanissetta. Trasferito da quest’ultima UOC alla degenza ordinaria un paziente di Caltanissetta.

Dimessi dalla degenza ordinaria tre pazienti di Caltanissetta e uno di Serradifalco. Deceduto un paziente di Serradifalco positivo al SARS CoV-2 (sono tre le vittime del piccolo paese dall’inizio dell’emergenza sanitaria). Sono 34 i guariti nello stesso intervallo di tempo: tredici pazienti di Caltanissetta, sei di Serradifalco, quattro di Riesi, quattro di Gela, tre di Villalba, due di San Cataldo, uno di Mussomeli e uno di Niscemi.

I guariti, dall’inizio della pandemia, nel Nisseno, sono stati 7.117. I decessi sono 180 (di cui due in nosocomi fuori provincia). I casi positivi, complessivamente, sono 9.242.

MICHELE BRUCCHERI