di MICHELE BRUCCHERI – IL BOLLETTINO. Aumento del contagio in Sicilia. Ieri, 782 nuove infezioni. Attualmente in zona rossa tre comuni del Nisseno. I dati dell’ultimo report dell’Asp

I numeri del contagio nel Nisseno, secondo l’ultimo bollettino dell’Asp di Caltanissetta di ieri, sono 43 nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore. E ben 33 sono riconducibili al capoluogo. I pazienti sono tutti in quarantena obbligatoria, in isolamento domiciliare.

Dal report emerge anche che i ricoveri sono in diminuzione. A parte i 33 pazienti positivi di Caltanissetta, gli altri sono così distribuiti: tre di Niscemi, due di Gela, due di Riesi, due di Serradifalco e uno di San Cataldo.

I ricoverati in degenza ordinaria, nelle ultime ventiquattr’ore: un paziente gelese e uno del capoluogo. Dimessi dalla degenza ordinaria cinque pazienti di Caltanissetta, e tre di Gela, mentre i guariti dal Coronavirus sono otto pazienti del capoluogo nisseno, due di Serradifalco, due di Riesi, due di Butera, uno ciascuno di Mussomeli, San Cataldo e Niscemi.

Attualmente i positivi nel Nisseno sono 718 (664 in isolamento domiciliare, con sintomi lievi o senza sintomi, 41 sono i ricoverati in degenza ordinaria, 6 in Terapia intensiva e sette sono – infine – i ricoverati fuori provincia).

Ricordiamo che attualmente sono tre i comuni del Nisseno in zona rossa: Caltanissetta, Riesi e Montedoro. Prima – in lockdown – c’era stata Milena. Si chiede a tutti di rispettare le norme anti-Covid per fronteggiare efficacemente l’emergenza sanitaria.

C’è da segnalare l’aumento del contagio in Sicilia. I dati di ieri certificano 782 nuovi casi positivi nell’isola. Il tasso di positività sfiora appena il 3%. Le vittime, ieri, sono state dodici.

MICHELE BRUCCHERI