divita
Gioachino Divita

Ci lascia un protagonista della vita sociale, culturale e politica di Serradifalco: Gioachino Divita. È morto all’età di 74 anni. Li aveva compiuti a maggio.

Sposato con Maria Rosa, padre di due splendidi figli – Daniela e Giuseppe -, è stato per tanti anni docente di formazione. Nonno premuroso e sempre allegro, ha avuto anche un intenso impegno sul fronte politico. Fu assessore comunale nella giunta guidata da Cettina Blando, dal 1998 al 2000.

Dapprima nella Dc, poi nella Rete e successivamente nel Pd. Da qualche anno, dopo la pensione la sua antica passione per la fotografia è diventata una funzione sociale. Sovente in prima linea a documentare i vari eventi cittadini e non solo.

Con un’attrezzatura di qualità, fotografava le varie manifestazioni culturali. Abbiamo spesso collaborato. Lui con le sue macchine fotografiche, obiettivi e filtri. Io come giornalista. Abbiamo realizzato diversi reportage.

Dieci anni fa, per i primi dieci anni de La Voce del Nisseno (evento che organizzai al teatro), mi disse: “Voglio essere il tuo fotografo ufficiale”. E così fu. Lo è stato per diverse iniziative, nel tempo.

ci lascia un protagonista di Serradifalco
Michele Bruccheri e Gioachino Divita che riceve una targa dal nostro giornale (gennaio 2018)

Tra i suoi più celebri scatti fotografici, quelli legati alla Settimana Santa di Serradifalco, diverse rappresentazioni teatrali e concerti (Li Ficudinia e I Nerea, ad esempio). Ma poi anche il Mandorlo in Fiore di Agrigento, il Palio dei Normanni a Piazza Armerina, il Festino di santa Rosalia a Palermo, Telethon e il concerto di Dalla e De Gregori nel lontano 2010.

Pochi anni addietro, aveva anche organizzato un paio di mostre fotografiche. I suoi scatti, sempre apprezzati. Ora c’è, in tutti, tristezza e mestizia. La salma giungerà in paese nel pomeriggio direttamente dall’ospedale palermitano “Villa Sofia”. Il funerale sarà domani alle ore 15.30 presso la Chiesa Madre di Serradifalco.

Oggi, purtroppo, ci lascia. Se ne va in punta di piedi. Ci mancheranno le sue foto, ci mancherà il suo sorriso sornione. Buon viaggio, caro Gioachino! Oggi ci lascia un protagonista di Serradifalco.

MICHELE BRUCCHERI 

LEGGI ANCHE: PADRE FILIPPO BONASERA: L’ULTIMO ABBRACCIO DI SERRADIFALCO E SANTA CATERINA VILLARMOSA