campo ligure
Luca Bonaffini

Sarà una serata sorprendente, quella di domani in piazza a Campo Ligure in provincia di Genova. E sarà affidata alle corde artistiche della prodigiosa band scelta da Luca Bonaffini. Un gruppo eterogeneo di musicisti preparati che vanno dal jazz alla new age fino al rock blues.

Tra di loro, Mara Tinto (vocalist solista), Roberto Padovan (pianista e direttore del gruppo musicale), Davide Vevey (chitarrista elettrico), Tony Raiola (basso) e Paolo Narbona (batterista).
Bonaffini, naturalmente, folletto della serata che, con charme, vestirà ben tre ruoli: regista in scena, narra-attore e cantautore.

Tre i capitoli di questo libro musical-visuale che Luca Bonaffini & friends proporranno: il primo, doveroso, un omaggio a sette grandi della Storia del cantautorato italiano, tutti (purtroppo) scomparsi. Rivive il vinile, quel magico cerchio nero che, dal 1948 ai primi anni Novanta, ha letteralmente invaso le librerie delle case dei giovani e non solo, di almeno tre generazioni. Tenco, Modugno, De Andrè, Battiato, Dalla, Battisti e Jannacci non potevano mancare. E quelli assenti, avranno altri spazi sicuramente.

Secondo capitolo (o tempo), Luca Bonaffini s’incarna e diventa sé stesso, cantautore a tutti gli effetti. Qualche canzone, tratta dal suo 17° album «Il paracadute di Taccola» (uscito pochi mesi fa), che traccia una chiara identità dell’artista, melodico e intenso, volutamente conservatore, almeno nel genere musicale che ama. Niente antologie, ma il nuovo.

campo ligure
Gli artisti

Infine, immancabile, il racconto di Luca Bonaffini passerà al 1991, trent’anni fa, quando lui – giovanissimo – ebbe il privilegio di condividere il successo di Pierangelo Bertoli (al culmine del suo percorso mediatico) di «Spunta la luna tour». In quel contesto, scaturito anche dal successo di «Chiama piano» (scritta da Bonaffini stesso per Bertoli), Luca si ritrovò – per puro caso – a sostituire la voce di Andrea Parodi dal vivo per 130 lunghe date, imparando cosa significa «essere famosi».

Eccoci al dunque, mancano poche ore a domani e la gente freme, mentre i musicisti sono in fibrillazione. Lo spettacolo inizierà alle ore 21 e 45 ed è organizzato dalla Pro Loco di Campo Ligure, ad ingresso gratuito.

LEGGI ANCHE: CALTANISSETTA, CITTADINANZA ONORARIA PER GIULIANO SANGIORGI DEI NEGRAMARO