sindaco
Il sindaco Roberto Gambino

Aggredito, ieri sera, il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino. Unanime la condanna dei gesti violenti da parte di tutti: dalla società civile alla politica.

Il capo dell’amministrazione comunale nissena si trovava in strada. E poco dopo le ore 21.30 (era a piedi in viale della Regione, in compagnia di altre due persone), è stato dapprima aggredito verbalmente e poi fisicamente.

G.R. (le iniziali dell’aggressore), di 51 anni, è già noto alle forze dell’ordine. Avrebbe accusato il sindaco quale responsabile della sua condizione abitativa.

Su posto, poi, sono intervenute le volanti della Polizia di Stato. Individuato l’aggressore, è stato immediatamente bloccato. E nonostante l’intervento delle forze dell’ordine, G.R. non è riuscito a placare la sua ira.

Ha, sostanzialmente, proseguito a inveire gravi minacce all’indirizzo del sindaco Gambino. È stato accusato ripetutamente, non mostrando garbo e rispetto alla figura istituzionale.

sindaco
Agenti di polizia (foto di repertorio)

Da una prima ricostruzione, il capo dell’esecutivo municipale del capoluogo nisseno non avrebbe riportato lesioni ed ha optato di non andare all’ospedale cittadino per farsi visitare ed eventualmente refertare.

Ovviamente, l’aggressore è stato subito arrestato per violenza e minacce a pubblico ufficiale. Un reato per il quale, in passato, secondo fonti investigative, sarebbe stato già protagonista con altre forze dell’ordine e amministratori.

Oggi la convalida dell’arresto. Indaga la Digos di Caltanissetta.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: LUCIANO VIOLANTE: “BISOGNA IMPOVERIRE LA MAFIA”