di OLGA LOPRESTI – Un anno molto intenso e impegnativo. Numerosi i progetti. C’è stato il viaggio in Giappone. E diverse novità coinvolgeranno il Centro nel periodo estivo

Fine dell’anno per gli allievi della Scuola di Arti Marziali Koshido Budo del Sensei Michele Lattuca. È stato un anno molto intenso ed impegnativo per tutti, insegnanti ed allievi trascorso fra allenamenti, grandi manifestazioni, eventi, gare… A marzo, in occasione del XXIII anniversario, sono state proclamate altre 6 cinture nere che si aggiungono al gruppo formando una rosa di 18 cinture nere di cui 5 istruttori.

Altro importante progetto è stato il viaggio in Giappone che ha visto coinvolti il Sensei Michele Lattuca e i Sempai Olga Lopresti e Calogero Maniscalco. Una esperienza senza pari grazie alla quale i rappresentanti della scuola hanno portato a casa oltre il grande bagaglio culturale anche una novità, la collaborazione con un importante Centro di Okinawa con il quale si terrà uno stage in Sicilia a novembre e altre collaborazioni direttamente nell’isola giapponese.

Grandi novità dunque in arrivo per la Scuola Koshido Budo che continua a crescere a macchia d’olio di anno in anno. Il Centro Sportivo Falco si allarga, e diventa ogni giorno più grande.

Fiocco rosa e fiocco azzurro al maneggio del Centro Sportivo Falco dei Fratelli Lattuca. Sono infatti arrivati nei giorni scorsi un puledrino e una puledrina, Quintus e Queen ad arricchire la già grande Scuderia Falco.

Il progetto portato avanti da Michele Lattuca è quello di incentivare l’allevamento del Cavallo San Fratellano, razza tipica siciliana in via d’estinzione ma dotato di grandi qualità e doti. In campo ancora nascite proprio per allargare l’allevamento, diventando ormai una solida realtà nel nostro territorio. Altre importanti novità però coinvolgeranno il Centro nel periodo estivo, la realizzazione del nuovo campetto di calcio e la nuova area all’aperto. Un’estate molto attiva dunque ci aspetta…

OLGA LOPRESTI