quarantanove casi positivi

Cinquanta nuovi casi positivi nel Nisseno. Il Covid-19 colpisce soprattutto Gela con trenta pazienti, poi Niscemi con otto, Campofranco con quattro, Caltanissetta con tre, Serradifalco con due, idem per Sommatino e una nuova infezione è ascrivibile a Santa Caterina Villarmosa.

covid-19
Presidio ospedaliero Sant’Elia di Caltanissetta

I ricoverati in degenza ordinaria sono quattro pazienti: 1 di San Cataldo, 1 di Delia, 1 di Montedoro e 1 di Gela. Dimessi dalla UOC Malattie infettive, due pazienti di Mazzarino e uno di Caltanissetta (guarito virologicamente).

I guariti dal Covid-19 sono 68: 43 pazienti di Gela, 8 di Riesi, 6 di Mazzarino, 6 di Caltanissetta, 2 di Niscemi, 2 di Vallelunga Pratameno e 1 di San Cataldo.

Ecco i numeri ufficiali – secondo l’Asp di Caltanissetta – del contagio nel Nisseno da Covid-19. Dall’inizio della pandemia, Acquaviva Platani ha avuto 42 casi totali, Bompensiere 35, Butera 112, Campofranco 53, il capoluogo 2.779, Delia 94, Gela 5.513, Marianopoli 75, Mazzarino 800, Milena 161, Montedoro 87, Mussomeli 344, Niscemi 1.616, Resuttano 85, Riesi 706, San Cataldo 927, Santa Caterina Villarmosa 203, Serradifalco 280, Sommatino 154, Sutera 5, Vallelunga Pratameno 79, Villalba 51 (87 provenienti da fuori provincia).

I decessi registrati, ad oggi, sono stati 238. Il massimo tributo l’ha pagato la città del Golfo con le sue 81 vittime.

MICHELE BRUCCHERI  

LEGGI ANCHE: AMEDEO GORIA: «MI PIACEREBBE SCRIVERE SULLE TANTE ESPERIENZE AVUTE»