sono 714 i nuovi casi positivi
Operatori sanitari

Si registrano – secondo il consueto bollettino dell’Asp di Caltanissetta – 173 nuove infezioni da Covid-19. Ben 112 sono pazienti di Gela, 42 del capoluogo nisseno, 8 di Niscemi, 4 di San Cataldo, 3 di Resuttano, 2 di Butera, 1 di Riesi e 1 di Marianopoli.

Ricoverati presso la degenza ordinaria ben undici pazienti, di cui nove di Gela, uno del capoluogo nisseno e uno di Niscemi. È stato dimesso – sempre dalla degenza ordinaria – un paziente di Caltanissetta, in isolamento domiciliare.

Si registra pure una vittima di Caltanissetta. Sono 173 nuove infezioni al Coronavirus, oggi, ma anche 55 guariti.

Ecco i dettagli: diciotto guarigioni a Caltanissetta, quattordici a Delia, nove a Gela, sei a San Cataldo, cinque a Niscemi, due a Vallelunga Pratameno e una a Butera.

Con i numeri odierni, il contagio nel Nisseno sfonda quota tremila. Infatti, attualmente i casi positivi sono 3.075 (53 i ricoverati in Malattie infettive – cinque fuori provincia – e 8 sono in Terapia intensiva).

Ecco i numeri del contagio, comune per comune, secondo il report odierno dell’Asp nissena.

I casi positivi ad Acquaviva Platani sono 6, a Butera 40 (due pazienti in Malattie infettive), a Campofranco 57 (uno in Malattie infettive – fuori provincia), a Caltanissetta 616 (dieci i ricoveri in Malattie infettive e un paziente in Terapia intensiva), a Delia 47, a Gela 1.526 (23 i pazienti in Malattie infettive e quattro pazienti in Terapia intensiva).

E poi: a Marianopoli 40 (due pazienti in Malattie infettive), a Mazzarino 38 (un paziente in Malattie infettive), a Milena 4, a Montedoro 4, a Mussomeli 66 (un paziente in Malattie infettive e due fuori provincia), a Niscemi 163 (due pazienti in Malattie infettive), a Resuttano 32.

Completiamo il quadro provinciale: a Riesi 62 (un paziente in Malattie infettive), a San Cataldo 199 (due pazienti in Malattie infettive e un paziente è ricoverato fuori provincia), a Santa Caterina Villarmosa 36 (un paziente si trova in Terapia intensiva), a Serradifalco 47 (un paziente in Malattie infettive e un paziente è ricoverato fuori provincia: il sindaco Leonardo Burgio, poche ore fa, in una diretta social ha riferito che i casi sono 54 con due nuovi ospedalizzati, di cui noi sappiamo da giorni ma che ufficialmente nel report dell’Asp – ad oggi – non risulta, ndr), a Sommatino 41 (un paziente in Malattie infettive e un paziente in Terapia intensiva), a Sutera 4, a Vallelunga Pratameno 18 (due pazienti in Malattie infettive) e a Villalba 23.

Sono 173 nuove infezioni, oggi, e 55 guarigioni. Questi i dati odierni. Ma nel riepilogo va riferito il nuovo decesso e le numerose ospedalizzazioni certificate oggi.

173 nuove infezioni
Nuove regole

I nuovi casi da Covid-19, oggi, in Sicilia sono 3.964. Sono stati processati quasi 23mila tamponi. Il tasso di positività, in ambito regionale, oggi è al 17%. La nostra isola è, nella giornata odierna, al sesto posto per contagi a livello nazionale.

Gli attuali positivi sono 51.296 con un aumento di 3.531 casi. I guariti sono 420, mentre i decessi sono tredici e portano il totale delle vittime a 7.527.

Sul fronte ospedaliero sono – ad oggi – 918 ricoverati, con 48 casi in più rispetto a ieri; in Terapia intensiva sono 107, cinque casi in più rispetto sempre alla giornata di ieri.

I contagi nelle singole province: Palermo ha 701 casi, Catania 797, Messina 604, Siracusa 313, Trapani 377, Ragusa 404, Caltanissetta 177, Agrigento 575, Enna 16. Questi sono i dati forniti dal Ministero della Salute e diffusi dalla Regione Sicilia, la quale dirama le nuove regole – in maniera semplice ed efficace – per quanto concerne test e quarantene (sul nostro sito, qui, trovate – a corredo dell’articolo – i passaggi principali, ndr).

Da domani, come si sa, anche la Sicilia sarà in zona gialla. Ormai ovunque c’è un’impennata di contagi. Pertanto vanno rispettate, con maggiore rigore, le misure anti-contagio. Siamo ormai nel pieno della quarta ondata che fa risalire i contagi con le numerose infezioni giornaliere.

MICHELE BRUCCHERI

LEGGI ANCHE: «HO APERTO LA PORTA» È IL LIBRO D’ESORDIO DI CARMEN INGRAO CON LA PREFAZIONE DI MICHELE BRUCCHERI