di SILVANA LAZZARINO – L’INIZIATIVA. Primo appuntamento il 6 aprile. Questa emozione negativa, se riconosciuta e gestita, può diventare una spinta positiva per conseguire obiettivi

Dario Amadei medico, scrittore, divulgatore scientifico e autore di diverse pubblicazioni ed Elena Sbaraglia, psicologa, operatrice culturale e scrittrice, esperta di formazione anche a livello aziendale, si dedicano alla Bibliolettura interattiva e alla scrittura creativa organizzando diversi corsi. Da anni con la loro associazione “Magic Blueray” insieme si occupano di biblioterapia e conducono corsi ad hoc per scuole, biblioteche, aziende, insegnanti, affrontando diversi argomenti e trattando vari generi (letterario, storico, sociale).

I corsi sulla bibliolettura interattiva e scrittura creativa da loro svolti aiutano i partecipanti a recuperare sensazioni passate e a scoprirne delle nuove, mirando ad un benessere interiore e relazionale. La Bibliolettura interattiva in particolare offre infatti sostegno attivo per interpretare i testi nel loro significato più profondo così da iniziare un percorso di crescita interiore formativa per la propria esistenza personale e collettiva.

È importante sviluppare nel tempo una lettura di un testo secondo un processo di analisi e ascolto volto a prendere consapevolezza delle proprie emozioni entrando nel tessuto narrativo di storie possibili e immaginarie dove seguire il percorso di un personaggio con i suoi pregi e difetti, questo anche per riscoprire verità non sempre evidenti che appartengono al quotidiano. Sono proprio le emozioni, sia positive, sia negative ad influenzare il benessere fisico e mentale, incidendo sul piano relazionale e sulle scelte di vita. Per essere in armonia con sé e migliorare i rapporti con gli altri, ma anche per essere efficaci in diversi ambiti tra cui il lavoro, è importante conoscere fino in fondo le proprie emozioni, per poterle gestire al fine di non farsi prevaricare da esse, sulla base di una rinnovata consapevolezza.

Anche il corpo è un mezzo per entrare in contatto con esse. Riconoscere, gestire e comunicare le proprie emozioni, imparare in particolare a identificare quelle spiacevoli come rabbia, tristezza e paura, andando a cogliere gli aspetti positivi, aiuta a livello fisico e psicologico. Il riuscire poi ad ascoltare le ferite emozionali che si portano dietro anche inconsapevolmente, è un passo importante: spesso si tratta di ferite non viste risalenti in particolare all’infanzia, ferite da mettere a fuoco per poterle guarire ed evitare che influenzino in modo negativo la vita futura.

A dare voce alle emozioni è il processo legato alla bibliolettura che in modo naturale contribuisce a liberare emozioni dando forza all’immaginazione, portando alla luce un mondo dove si aprono nuove possibilità per procedere con maggior fiducia e sicurezza in sé stessi, ma anche trovando nuovi spunti per migliorare il proprio rapporto con gli altri. A riguardo Dario Amadei ed Elena Sbaraglia propongono il percorso “Chiamale se vuoi… emozioni” dedicato proprio alle Binliolettura interattiva, consapevoli di quanto “le storie ci aiutano ad attingere dalla scatola delle emozioni, ci insegnano a riconoscerle e a farcele amiche, così possiamo conoscere meglio noi stessi e gli altri”.

Il primo incontro di questo progetto che si svolge il 6 aprile 2021 online (dalle 19 alle 21) è dedicato alla rabbia, emozione che seppur negativa se riconosciuta e gestita può diventare spinta positiva per raggiungere un obiettivo. Durante l’incontro “Impariamo a gestire la rabbia” condotto da Dario Amadei ed Elena Sbaraglia dove viene spiegato come gestire questa emozione, ciascun partecipante è invitato a parlare di un libro sull’argomento “rabbia” per condividerlo con il gruppo. L’incontro, la cui quota di iscrizione è di euro 10, prevede un massimo di 10 partecipanti.

I prossimi appuntamenti in programma sempre della durata di due ore ciascuno, sono dedicati alla paura, alla tristezza e alla gioia, compreso lo stupore e si svolgono con cadenza mensile. A richiesta, su queste tematiche, si possono attivare incontri singoli. Per maggiori informazioni scrivere a: magicblueray@gmail.com.

SILVANA LAZZARINO