Incontri

 
     
“DUN DUN BA: IL BATTITO DELLA TERRA” ALL’ISTITUTO COMPRENSIVO NEVIO DI NAPOLI

“DUN DUN BA: IL BATTITO DELLA TERRA” ALL’ISTITUTO COMPRENSIVO NEVIO DI NAPOLI

mag 29 2017

di DANIELA VELLANI – Protagonisti una trentina di alunni tra percussionisti e ballerine, con una voce recitante. Soddisfatti tutti i docenti coinvolti e soprattutto la dirigente scolastica Maria Loreta Chieffo

 

 
 

L’Istituto Comprensivo Nevio di Napoli, alla presenza della dirigente Maria Loreta Chieffo, martedì scorso ancora una volta ha dato vita ad attività creative ed espressive culminate in uno spettacolo suggestivo e di grande impatto emotivo, intitolato “Dun Dun Ba: Il Battito Della Terra”. I protagonisti sono stati una trentina di alunni tra percussionisti, ballerine ed una voce recitante, guidati con grande professionalità, competenza e maestria dal professor Michelangelo De Luca, musicista e docente, assieme alla professoressa Patrizia Mazzola che ha curato le coreografie e alla preziosa collaborazione tecnica, durante lo spettacolo, del professor Marco D’ambrosio.

 

Il professore Michelangelo De Luca, ideatore e regista del progetto, ha diretto l’orchestra di percussionisti. Lo spettacolo rappresentato nel teatro della scuola è stato suddiviso in due momenti. Durante la prima parte i ragazzi hanno suonato, mettendo in evidenza le caratteristiche di una grande varietà di percussioni: strumenti a membra come il surdo, il djemne e la daburka e strumenti a scuotimento come le maracas e la cabaza, strumenti in legno o metallo percossi con bacchette come campanaccio, triangolo, piatto, temple block. I piccoli musicisti, ben sincronizzati, hanno effettuato così una breve maratona percussiva, attraverso passaggi tecnici con e senza l’uso delle bacchette di grande effetto, mentre su un maxi schermo scorreva un interessante video che raccontava tutto il percorso didattico svolto nel corso degli incontri, a partire dalla body percussion e dai giochi di relazione per conoscere se stessi ed imparare ad ascoltare il tempo producendo ritmi, fino a usare progressivamente tutti gli strumenti per poi giungere all’improvvisazione.

 

Nella seconda parte, molto spettacolare, gli strumenti sono stati protagonisti di un coinvolgente saggio sonoro multimediale per narrare la storia del nostro pianeta attraverso i suoi quattro elementi: aria, acqua, terra e fuoco, esaltandone la bellezza, ma anche evidenziando come l’intervento dell’uomo spesso possa arrecarvi gravi danni. Questa parte è stata realizzata con performance musicali, balletti e recitazioni contornati dallo scorrere di suggestive scene, begli effetti di luce e fumo avvolgente.

 

Lo spettacolo è stato apprezzato da tutti i presenti e i protagonisti visibilmente soddisfatti ed emozionati hanno salutato e ringraziato, sperando in un prosieguo del percorso formativo. La dirigente soddisfatta, nel salutare il pubblico ha annunciato nuove attività e spettacoli che vedranno protagonisti gli alunni tra cui uno spettacolo di danze spagnole ideato e realizzato dalla professoressa Bianca D’Angelo, e un concerto del coro di “Voci Bianche” (si esibirà anche oggi alle ore 16.30 nel teatro della scuola, ndr) dell’Istituto Comprensivo diretto dal Maestro Rosario Totaro docente presso il Conservatorio di Avellino che si effettuerà alla Sanità nell’ambito delle manifestazioni dedicate al cinquantenario della morte di Totò.

 

DANIELA VELLANI

 
 

 

La Voce del Nisseno online