INCONTRI

 
     
A MONTEDORO L’EVENTO FORMATIVO SULLA RIABILITAZIONE NEUROCOGNITIVA

A MONTEDORO L’EVENTO FORMATIVO SULLA RIABILITAZIONE NEUROCOGNITIVA

dic 06 2016

di MICHELE BRUCCHERI – Nel piccolo paese della provincia di Caltanissetta una tre giorni con autorevoli personalità scientifiche. Fisioterapisti, fisiatri, chirurghi ortopedici e docenti si sono incontrati  

 
 I partecipanti all'evento

 

Un evento formativo di notevole interesse scientifico nel campo della riabilitazione neurocognitiva, quello che si è concluso a Montedoro (Caltanissetta) nei giorni scorsi. Tre giorni all’insegna dello studio sulla patologia del tronco e il suo dolore. Ad organizzare il meeting è stata l’associazione culturale Riabilitazione Neurocognitiva Motus, di cui sono fondatori i dottori fisioterapisti Giancarlo Randazzo e Giovanni Di Stefano.

 

Tema dell’evento è stato: “Dolore, linguaggio e patologia del tronco nel confronto tra azioni”, presso l’aula didattica “Petix” del Museo della Zolfara (si trova sul Monte Ottavio). Fisioterapisti, fisiatri, chirurghi ortopedici e docenti internazionali si sono incontrati nel piccolo paese nisseno, rappresentando di fatto un importante riferimento culturale e scientifico per la formazione neurocognitiva per parecchi riabilitatori.

 

“Si è venuto a creare una sorta di gemellaggio tra il Centro Studi di Riabilitazione Neurocognitiva ‘Villa Miari’ in Santorso (provincia di Vicenza), il cui fondatore è il professor Carlo Perfetti e il nostro piccolo centro - dichiara Giancarlo Randazzo -. Sono state tre giornate di intenso studio condotte dalla dottoressa Marina Zernitz e hanno visto fisioterapisti, fisiatri, chirurghi ortopedici impegnati a discutere e ad approfondire da un punto di vista riabilitativo neurocognitivo quello che è il dolore neuropatico nella patologia del tronco”.

 

L’evento rientra in quello che è un percorso formativo già iniziato da anni con i docenti del centro studi “Villa Miari”. A conclusione delle giornate di studio, è stato presentato il documentario “Parlare del Corpo” ideato e curato dallo stesso Giancarlo Randazzo, che ringrazia calorosamente – per la preziosa collaborazione – l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Federico Messana, e l’associazione Stargeo.

 

MICHELE BRUCCHERI

 

 

La Voce del Nisseno online