INCONTRI

 
     
DA NEW YORK A NAPOLI NELL’UNICA DATA NEL SUD ITALIA: PASQUALE GRASSO GUITAR SOLO

DA NEW YORK A NAPOLI NELL’UNICA DATA NEL SUD ITALIA: PASQUALE GRASSO GUITAR SOLO

mar 31 2016

Esibizione del bravo artista originario di Ariano Irpino sabato 2 aprile. Pat Metheny, sul suo conto, ha dichiarato: “E’ il futuro del jazz”  

 

 
 Pasquale Grasso

Nello storico complesso monumentale di San Gennaro All’Olmo, a San Gregorio Armeno, l’antica e suggestiva via napoletana delle botteghe dove si pratica l’arte presepiale, avrà luogo un evento esclusivo e in unica data nel Sud Italia:  Pasquale Grasso Guitar Solo. La manifestazione è per sabato 2 aprile, alle ore 21.30.

 

L’evento è stato organizzato ancora una volta dalla storica Associazione Otto Jazz Club presieduta da Maria Lucci che si prodiga per il riscatto culturale e musicale della città e si attiva con tenacia per contattare artisti di fama internazionale che grazie a lei si esibiscono a Napoli durante i loro tour.

 

Pasquale Grasso è un artista ventisettenne, proveniente dagli Stati Uniti d’America, originario di Ariano Irpino, in provincia di Avellino. Si tratta di un musicista che fin dalla prima infanzia ha calcato le scene, ed ha suonato giovanissimo a Roma nel 1998, arrivando finalista nel primo talent per ragazzi, “Bravo Bravissimo”, condotto da Mike Bongiorno. Ha partecipato ad Umbria jazz ed è  approdato nel regno del jazz, New York, dove attualmente risiede e dove partecipa assiduamente a serate e jam session nei club specializzati in questo genere.

 
 Locandina dell'evento

 

Tempo fa Pat Metheney, parlando di lui, così si esprimeva: “E’ il futuro del jazz”. E’ reduce da un riconoscimento molto importante: all’unanimità gli è stato assegnato il prestigioso premio internazionale Wes Montgomery International Jazz Guitar Competition , il primo concorso mondiale dedicato a John Leslie Montgomery, la leggenda del jazz americano degli anni 50, che  aveva trovato una nuova tecnica per la chitarra, suonando solo con il pollice della mano destra.

 

La premiazione è avvenuta alla Merkin Concert Hall di New York e la giuria, colpita dal fatto che, come Montgomery, anche Pasquale Grasso ha messo a punto un modo originale e personale di approcciare la chitarra che suona come se fosse un pianoforte, così si è espressa: “E’ una voce del jazz moderno, che ha sviluppato un modo unico di suonare che nessuno mai ha cercato nel jazz”. “Siamo convinti che qui ci sia il best of the best” ha affermato il giurato George Klabin, fondatore dell’etichetta Rising Jazz Stars/Resonance Records.

 

 
 Il bravo artista Pasquale Grasso 

Il suo stile è caratterizzato da un suono morbidissimo e ovattato in cui confluiscono la tecnica classica, dove si suona anche con le dita della mano destra, e la tecnica jazz dove si suona con il plettro. Chi lo ha ascoltato afferma che in lui “c’è tutto Bud Powell”. Grazie alla sua bravura ed originalità, è uno dei pupilli di Barry Harris, mitico pianista jazz che ha fatto la storia del bebop al fianco di celeberrimi  musicisti come Charlie Parker e Dexter Gordon.

 

Date le premesse, sarà un’occasione da non perdere che allieterà gli amanti della buona musica napoletani e anche stranieri, perché la location si trova in un luogo in cui passano a frotte e alcuni attratti dalla melodia, faranno capolino nella chiesa per poi trattenersi e godere fino alla fine dello spettacolo, come sta succedendo di frequente.

 

DANIELA VELLANI

 

Info:

Sabato 2 aprile 2016 (ore 21,30)

San Gennaro All’Olmo, via San Gregorio Armeno - Napoli

Tel. 081 5515108/ 3339326171

ottojazzblub@hotmail.com

 

 

La Voce del Nisseno online