INCONTRI

 
     
CORONAVIRUS NEL NISSENO, IERI TRE DECESSI ED EXPLOIT DI CASI POSITIVI: 138

CORONAVIRUS NEL NISSENO, IERI TRE DECESSI ED EXPLOIT DI CASI POSITIVI: 138

nov 17 2020

di MICHELE BRUCCHERI – CRONACA. I morti sono di Gela, Sommatino e Niscemi. Attualmente chi ha contratto il Covid-19 sono 1.467 persone. Dall’emergenza sanitaria, guariti 531 pazienti   

Brutta giornata, quella di ieri, nel Nisseno sul fronte Coronavirus. Si sono registrati, infatti, tre decessi per Covid-19 che riguardano pazienti di Gela, Sommatino e Niscemi. E poi, l’exploit di caso positivi: ben 138. Un bilancio veramente pesante.

Secondo il consueto bollettino informativo diramato dal direttore generale dell’Asp di Caltanissetta, Alessandro Caltagirone, ieri ci sono stati 138 nuovi pazienti positivi al Sars CoV-2, tutti in isolamento domiciliare obbligatorio. Così ripartiti: 81 casi si sono registrati a Gela, 25 a Niscemi, 9 a Serradifalco, 8 nel capoluogo nisseno, 8 a Mazzarino, 3 a Campofranco, 2 a Butera, 1 a Sommatino e 1 a Montedoro.

Ricoverati presso le Unità operative complesse (UOC) dei reparti di Malattie infettive dei due presidi ospedalieri: un paziente di Caltanissetta, due invece provenienti da fuori provincia, uno di Gela, uno di Campofranco e due di Niscemi. I trasferiti dalla terapia intensiva a Malattie infettive sono un paziente di Mazzarino, uno di Niscemi, infine due di Gela.

"Dall’inizio dell’epidemia, nel Nisseno sono risultate positive ben 2.047 persone"

Sono stati dimessi quattro pazienti di Gela, quattro di Caltanissetta, due di Mazzarino, uno di Riesi e un altro proveniente da fuori provincia. I guariti sono: tre di San Cataldo, due di Villalba, due di Riesi, uno di Resuttano.

Attualmente i positivi nel Nisseno sono 1.467. Di questi, 84 sono pazienti ricoverati presso il reparto di Malattie infettive; cinque sono in terapia intensiva e 1.378 in isolamento domiciliare. Complessivamente i guariti, dall’inizio dell’emergenza sanitaria, sono 531, mentre le persone decedute sono state 41.

Dall’inizio dell’epidemia, nel Nisseno sono risultate positive ben 2.047 persone. Gli attualmente positivi sono così distribuiti: 222 a Caltanissetta (209 in isolamento domiciliare, 12 in Malattie infettive e un paziente in terapia intensiva); 541 a Gela (512 in isolamento domiciliare, 28 in Malattie infettive e uno in terapia intensiva); 226 a Niscemi (219 in isolamento domiciliare e 7 in Malattie infettive); 31 a Mussomeli; 99 a Mazzarino (95 in isolamento domiciliare e 4 in Malattie infettive); 48 a Serradifalco - 43 secondo il sindaco Leonardo Burgio (due in Malattie infettive); 102 a San Cataldo (97 in isolamento domiciliare, 4 in Malattie infettive e un paziente in terapia intensiva).

Ed ancora: 20 a Sommatino (18 in isolamento domiciliare, uno in Malattie infettive e uno in terapia intensiva); 3 ad Acquaviva Platani, 7 a Milena, 13 a Campofranco, 28 a Resuttano, due a Sutera, uno a Marianopoli, 15 a Villalba. Ed infine: 23 a Butera (2 in Malattie infettive), 6 a Montedoro (un paziente in Malattie infettive), 27 a Riesi (uno in Malattie infettive), 9 a Santa Caterina Villarmosa (uno in Malattie infettive), 20 a Villalba (anche in questo caso, un paziente ricoverato nel reparto di Malattie infettive) e 24 sono pazienti provenienti da fuori provincia.

MICHELE BRUCCHERI              

La Voce del Nisseno online