INCONTRI

 
     
ALBANIA, TRE GIORNI DI INCONTRI E CONFRONTO TRA CONFEUROPA IMPRESE E LE ISTITUZIONI

ALBANIA, TRE GIORNI DI INCONTRI E CONFRONTO TRA CONFEUROPA IMPRESE E LE ISTITUZIONI

ott 12 2020

Redazione Online – ECONOMIA. Giuseppe Alizzio era accompagnato da Sindona e Mazzaglia. Una missione ricca e produttiva con le autorità albanesi. La soddisfazione per l’intensità dei rapporti 

 
 

Si è conclusa nei giorni scorsi la tre giorni di visita in Albania del presidente di Confeuropa imprese Italia, dott. Giuseppe Alizzio. Una missione ricca di incontri, a seguito dell’apertura della sede di Tirana, che ha avuto inizio con un primo confronto con il Ministro della Ricostruzione Arbne Ahmetaj, il Ministro del Turismo Blendi Klosi e il primo consigliere del ministro del turismo Idriz Konjari.

Alizzio era accompagnato dal presidente di Confeuropa Albania Andrea Sindona e dal suo vice Gianluca Mazzaglia. “L’Albania è uno dei principali partner commerciali del nostro Paese - afferma il presidente Alizzio - con un interscambio che nel primo semestre del 2019 è di 1,2 miliardi, il che si aggiunge a uno storico rapporto fatto di consuetudini e vicinanze culturali. L’interscambio con l’Italia supera infatti il 20% del Pil albanese, mentre più di mille imprese italiane operano in Albania e quasi trentamila aziende albanesi sono attive nel nostro Paese, anche se molte di esse di piccolissima dimensione”.

“I dati sull’intensità dei nostri rapporti non si fermano all’aspetto economico, si calcola che oggi gli Albanesi in Italia siano circa 450 mila, uno dei gruppi più grandi dopo i rumeni e di poco maggiore dei marocchini, inoltre duecentomila di essi abbiano addirittura la doppia cittadinanza. Tenuto conto - prosegue Alizzio - che il totale dei cittadini albanesi che vivono in Albania si aggira intorno ai due milioni e ottocentomila, si tratta di rapporti umani di portata unica”.

“L’Albania - sottolinea il presidente Alizzio - è una destinazione ottima per gli investimenti, per esempio nel settore immobiliare, turistico, energetico e infrastrutturale. Un Paese che sta attuando una riforma veloce con particolare attenzione alla facilità di fare affari, grazie alla sua eccellente posizione strategica, al libero accesso al mercato, alle tasse, ai grandi incentivi e ad un costo forza lavoro competitivo. L’Albania è un Paese con forti potenzialità di crescita e stabile sotto l’aspetto istituzionale”.

Dopo l’incontro con i vertici del governo di Edi Rama, il presidente di Confeuropa imprese Italia ha affermato: “Siamo soddisfatti degli incontri avuti con il Ministro della Ricostruzione e con il Ministro del Turismo, per la calorosa accoglienza che ci è stata riservata e per le iniziative che si potranno sviluppare in Albania”.

La sede di Tirana apre dopo la sede di rappresentanza a Bucarest in Romania e quella di Chisinau nella Repubblica Moldova. Confederazione Confeuropa Imprese continua nel processo di sviluppo della rete di internazionalizzazione.

La Voce del Nisseno online