INCONTRI

 
     
COSENZA, IL SICILIANO GERO RIGGIO TRA I DIECI FINALISTI DI “SOUND BOCS”

COSENZA, IL SICILIANO GERO RIGGIO TRA I DIECI FINALISTI DI “SOUND BOCS”

giu 25 2020

Redazione Online – MUSSOMELI. A settembre vivrà tra musica e impegno sociale una forte esperienza nell’ambito della prima music farm a sfondo civile d’Italia. I dettagli su La Voce del Nisseno 

 
 

 

Gero Riggio è tra i dieci finalisti di “Sound Bocs”, la prima music farm a sfondo civile d'Italia. Dal 7 al 20 settembre il cantautore siciliano (di Mussomeli, nel Nisseno), insieme agli altri artisti selezionati, vivrà tra musica e impegno civile affiancati da produttori, artisti, manager, esperti di marketing e comunicazione, nei Bocs Art dell'esclusivo quartiere in stile mitteleuropeo di Cosenza. L’iniziativa sarà trasmessa in diretta continua sui canali ufficiali di Musica contro le mafie.

 

La direzione artistica ha scelto Gero Riggio, poco più che trentenne, per il percorso degli ultimi anni che lo ha visto sempre più legato alla diffusione di un immaginario positivo dell’antimafia sociale (ha vinto la 9^ edizione del Premio Musica contro le mafie); peculiare e fondamentale nella scelta la capacità di aver tramandato memoria attraverso la narrazione di vicende di vita di uomini che hanno incontrato la morte combattendola, sacrificando la propria esistenza in una lotta aspra e frontale con cui il bene stava seriamente spaventando il male, come il brano “Svuoto il Bicchiere”, dedicato a Paolo Borsellino.

 

Il brano è contenuto in “Un anno in più” di Gero (Carioca Records), album che ha raggiunto i 10 mila streams su Spotify. Un artista delicato e profondo, di straordinaria bravura canora e interpretativa.

 

La Voce del Nisseno online