INCONTRI

 
     
CALTANISSETTA, CONVEGNO SULL’APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE ALLA PERSONA COLPITA DA ICTUS

CALTANISSETTA, CONVEGNO SULL’APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE ALLA PERSONA COLPITA DA ICTUS

nov 02 2019

di MICHELE BRUCCHERI – MEDICINA. Si terrà presso la sala cineforum dell’Istituto Testasecca. L’iniziativa è promossa dall’associazione culturale Motus, di cui è fondatore Giancarlo Randazzo

È in programma per domenica 10 novembre, a Caltanissetta, un interessante convegno inerente l’ictus e il recupero dal titolo “L’approccio multidisciplinare alla persona colpita da ictus”. L’importante incontro scientifico si terrà presso la sala cineforum dell’Istituto Testasecca (in viale della Regione) ed è promosso dall’associazione culturale Motus.

Nel meeting verranno affrontate e discusse le problematiche della persona colpita da ictus. “Questo nostro appuntamento annuale - spiega il dottor fisioterapista Giancarlo Randazzo, fondatore dell’associazione culturale Motus - è da considerarsi come un momento formativo e di crescita professionale. In questi ultimi anni abbiamo cercato di coinvolgere tutte quelle figure professionali che giornalmente si confrontano con persone che presentano problematiche dovute a questa patologia che, visti i dati epidemiologici (950.000 persone colpite da ictus in Italia, 200.000 nuovi casi ogni anno), rappresenta per lo studioso del recupero uno stimolo ad approfondire e ampliare le proprie conoscenze, attraverso e non solo un continuo confronto con altre discipline”.     

I relatori che presenteranno i propri lavori al convegno sono: Laura Mantione (O.S.S.), il nutrizionista Antonio Sedita, il cardiologo Salvatore Virzì; i fisiatri Enzo Sedita, Salvatore Abela e Gaetano Gueli; il neurologo Antonio Palermo; i fisioterapisti Giuseppe Bonifacio, Giancarlo Randazzo e Giovanni Di Stefano.

Un appuntamento di grande spessore, dunque, per una tematica delicata e di stretta attualità.

MICHELE BRUCCHERI  

La Voce del Nisseno online